1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Eni e HitecVision: nasce Vårgrønn, jv con focus nelle rinnovabili

QUOTAZIONI Eni
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Eni e HitecVision, investitore di punta nel settore del private equity, hanno annunciato la nascita di una nuova società, Vårgrønn, focalizzata su progetti di energia rinnovabile in Norvegia e nel mercato nordico. Nel dettaglio, Vårgrønn è detenuta da Eni con una quota del 69,6%, e da HitecVision con una quota del 30,4%.

Vårgrønn, fondata sulla collaborazione di ampio respiro tra Eni e HitecVision che ha già portato alla costituzione di Vår Energi, società attiva nel settore dell’esplorazione e produzione di idrocarburi in Norvegia, ha come obiettivo di diventare una delle maggiori aziende nello sviluppo, costruzione, gestione e finanziamento di progetti di energia rinnovabile nel Paese. Come primo passo, la società intende perseguire le opportunità offerte dal settore dell’eolico offshore, partecipando alle prossime gare per le licenze offshore in Norvegia e supportando la decarbonizzazione degli asset upstream di Vår Energi. Inoltre, Vårgrønn esplorerà opportunità nell’ambito delle energie rinnovabili, con l’ambizione a lungo termine di raggiungere una capacità installata di circa 1 GW nel 2030.

Vårgrønn rappresenta un passo avanti strategico nel processo di transizione energetica perseguito da Eni e da HitecVision. Entrambe le società, infatti, sono attori di livello mondiale nel settore energetico e sono fortemente impegnati a contribuire alla transizione. Eni ha delineato una nuova fase di evoluzione del proprio modello di business che punta alla creazione di valore combinando la sostenibilità economico finanziaria con quella ambientale.

“Questa nuova joint venture si inserisce nella strategia complessiva di Eni per la decarbonizzazione e contribuisce all’avanzamento del nostro percorso di trasformazione verso l’energia verde e l’economia circolare – commenta Massimo Mondazzi, direttore generale energy evolution di Eni -. I progetti eolici offshore possono offrire a Eni l’opportunità di sviluppare ulteriormente le proprie competenze offshore, implementare tecnologie innovative e promuovere la digitalizzazione lungo tutta la catena del valore delle energie rinnovabili”.