1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Enel calamita gli acquisti sul Ftse Mib, analisti guardano a benefici da maxi-dote green nel PNRR dell’Italia

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Balzo oggi per Enel a Piazza Affari. Il titolo di maggior peso del listino milanese segna +2,2% a 8,67 euro guidando l’ascesa odierna di tutto il settore utility. Tra gli investitori è alta l’attesa per i dettagli del Piano nazionale di ripresa e resilienza stilato dal governo Draghi. Il PNRR, stando alle anticipazioni stampa, ammonta complessivamente a 221,5 miliardi, di cui 191,5 riferibili al Recovery fund e 30 miliardi di fondo complementare. Dalla bozza del piano emerge che la rivoluzione verde e la transizione ecologica avranno una dote di 57 miliardi.

“Si tratta di indicazioni positive per il settore delle utilities”, commentano gli analisti di Equita, che individuano le società di Piazza Affari piu’ esposte a questa ondata verde. Tra le rinnovabili, vengono citate Erg, Falck, Enel, Alerion e A2a, per quanto riguarda l’economia circolare invece le società più esposte saranno Hera, Iren, A2A e Acea. Per le reti, secondo la sim milanese, la più favorita sarà Terna, per i distributori elettrici invece Enel ed Acea in particolare e le altre municipalizzate, mentre Snam dovrebbe cavalcare l’idrogeno.