1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Ddl concorrenza: Mise, fatto importante passo avanti

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

“Gli emendamenti dei relatori al disegno di legge sulla concorrenza presentato dal ministro dello Sviluppo economico Federica Guidi rappresentano un passo in avanti importante in vista dell’approvazione del provvedimento, a tutela del mercato e dei consumatori”. E’ il commento del sottosegretario del MISE, Antonio Gentile. Per quanto riguarda in particolare le assicurazioni, gli emendamenti sono finalizzati a rendere più efficace il testo del disegno di legge. In particolare, viene superato l’obbligo per l’Ivass di definire sconti minimi: un obbligo che, data l’eterogeneità delle offerte e delle situazioni soggettive, avrebbe avuto potenziali risvolti anti-concorrenziali. Al contrario, viene previsto un obbligo per le compagnie di praticare sconti significativi a fronte della sottoscrizione di clausole antifrode. L’Ivass dovrà vigilare sulla loro congruità. Allo stesso modo, per i contraenti residenti nelle aree ad alto prezzo e alto rischio frodi, vengono previste ulteriori condizioni di favore. Allo scopo di ampliare la platea dei beneficiari, le condizioni per accedere a questo sconto sono allargate, riducendo da cinque a quattro anni il periodo durante il quale il contraente non deve aver causato sinistri.
Per quanto riguarda invece le norme in materia di energia, prosegue la nota del Mise, gli emendamenti migliorano ulteriormente il testo. In primo luogo chiariscono le modalità operative con cui dovrà essere realizzato il sito per la comparazione delle offerte. Inoltre intervengono sulle modalità di superamento del regime di maggior tutela, dando certezza sui tempi e prevedendo un intervento del Ministero e dell’Autorità nel caso in cui le condizioni necessarie al buon funzionamento del mercato non siano raggiunte già nel 2017. “A questo proposito – ha concluso il sottosegretario Gentile – voglio ricordare che parallelamente sto coordinando presso il Ministero il”tavolo maxibollette, da cui usciranno ulteriori misure a favore dei consumatori”.