1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Co-living: Tamburi punta su DoveVivo, acquisito 20% del capitale

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Tamburi Investment Partners, attraverso la controllata StarTIP che concentra le partecipazioni in start-up e in società attive nell’area del digitale e dell’innovazione, ha acquisito, attraverso un aumento di capitale, il 20% circa di DV Holding, società controllante del gruppo DoveVivo.
DoveVivo è la più grande co-living company d’Europa, presente in 13 città tra Italia, Francia e Spagna, con oltre 1.500 immobili in gestione, per circa 8 mila posti letto, trecentomila mq, per un valore stimato del portafoglio immobiliare che si avvicina al miliardo di euro. Le risorse raccolte, si legge in una nota, verranno utilizzate nell’ambito di un aumento di capitale promosso dagli attuali soci di DoveVivo di complessivi 30 milioni di euro finalizzato a rafforzare l’ambizioso piano di crescita nel co-living ed in altri segmenti del mercato residenziale in Italia e ad accelerare sia l’espansione all’estero, sia gli investimenti tecnologici in corso.

La merchant bank fondata da Giovanni Tamburi e quotata al segmento STAR di Borsa Italiana si unisce ad un gruppo di investitori di primario standing già parte della compagine sociale di DoveVivo fra cui: Tikehau Capital, Istituto Atesino di Sviluppo, altri investitori, dipendenti e business angel, e i due soci fondatori e azionisti di controllo Valerio Fonseca e William Maggio.
“Siamo convinti di aver trovato, nei nostri nuovi soci, nuovi partner di medio-lungo periodo che sposano in pieno le nostre ambizioni di sviluppo e la volontà di continuare a crescere come un’azienda di eccellenza a livello internazionale, partendo proprio dall’Italia – rimarca Valerio Fonseca, Chief Executive Officer di DoveVivo – . Siamo fiduciosi che questi investitori sapranno supportarci in questo percorso mettendo a nostra disposizione la loro grande esperienza, network e capacità di contribuire in maniera sostanziale ed efficace alla crescita e creazione di valore delle eccellenze nelle quali investono facilitando i nostri piani di sviluppo futuri”.