1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Casa ›› 

Casa di proprietà o in affitto? Ecco cosa scelgono i Millennials a Milano e le zone preferite

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Compro casa o vado in locazione? Il dubbio che assale in molti, soprattutto i più giovani che sono spesso alle prese con la necessità di far quadrare i conti. Milano è sicuramente la città italiana dove il mercato immobiliare è più dinamico. L’analisi delle compravendite e delle locazioni realizzate nel secondo semestre del 2019 dagli under 44 a Milano, attraverso le agenzie affiliate Tecnocasa e Tecnorete, evidenzia che il 72% di chi rientra in questa fascia di età ha acquistato casa. Il 28% ha optato per la locazione. La percentuale di chi acquista è importante, ma è comprensibile alla luce del ribasso dei prezzi degli immobili; i mutui più accessibili, hanno permesso che tra le fasce più giovani di età si optasse per l’acquisto e non più per la locazione.

Soffermandosi solo sugli acquirenti under 44 vediamo che hanno comprato nell’84,4% dei casi come abitazione principale e nel 15,6% dei casi per investimento, confermando quindi l’investimento immobiliare come una scelta da realizzare in età più avanzata. Il 44,5% ha comprato il bilocale, contrariamente a quanto accade a livello nazionale che vede primeggiare il trilocale. Questo si spiega con i prezzi della città, che sono mediamente i più elevati d’Italia e con un’importante presenza di famiglie monocomponenti. A seguire il trilocale con il 36,8% degli acquisti. Per quanto riguarda lo stato civile il 57,3% degli acquirenti sono famiglie, il 42,7% sono single.

Analizzando le locazioni emerge che il 38,7% ha optato per questa soluzione per motivi legati al lavoro, il 35,5% per motivi di studio. Anche questo dato è abbastanza prevedibile nel capoluogo lombardo che negli ultimi tempi attira sempre più giovani. Il 57,3% ha preferito il bilocale.

Le compravendite e le locazioni si concentrano nella macroarea Bovisa-Sempione. Al secondo posto tra gli acquirenti c’è la macroarea Vercelli-Lorenteggio (con una maggiore concentrazione nei quartieri più periferici dove i prezzi sono più contenuti), tra gli inquilini prevale Navigli-Famagosta. Non a caso si tratta proprio di quelle aree che inglobano i quartieri con le università più importanti della città ed i quartieri a ridosso delle grandi riqualificazioni (Porta Nuova e City Life) dove le case sono ancora accessibili.