1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Bonus PC e internet conviene? Ecco quanto si risparmia realmente con il voucher

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

E’ partito nei giorni scorsi il bonus pc e tablet da massimi 500 euro a famiglia. Il voucher è dedicato alle famiglie a basso reddito e riguarda non solo l’acquisto di pc e tablet, ma anche la connessione veloce a internet. Le richieste potranno essere fatte dalle famiglie con Isee non superiore a 20.000 euro. Lo sconto su tablet e pc è previsto solo nel caso di contestuale attivazione di un abbonamento sulla connessione rete fissa a banda ultralarga pari ad almeno 30 Mega in download e di almeno 15 Mega in upload. Le famiglie che dispongono già di una connessione con i requisiti appena descritti potranno utilizzare il bonus esclusivamente per attivare un’offerta migliorativa, che consenta pertanto di navigare alla velocità di 1 Giga in download, quindi con la fibra ottica di tipo FTTH. I dispositivi elettronici non potranno, inoltre, essere scelti in autonomia. È compito dell’operatore di telefonia scegliere i modelli da abbinare alle offerte Internet casa.

Attivare il voucher quanto fa effettivamente risparmiare? L’ultimo osservatorio di SOStariffe.it ha preso in esame quali sono le principali differenze che esistono tra le promozioni disponibili tramite il voucher PC e Internet e le offerte Internet casa normalmente in commercio arrivando alla conclusione che il risparmio effettivo per i beneficiari dell’agevolazione è del 46%.

Dallo studio è emerso che il canone mensile standard è più basso dell’11,59%, con un costo canonico pari a 32,96 euro contro i 29,14 euro del prezzo con l’utilizzo del voucher. Il risparmio maggiore si ha, però, nel caso del canone mensile in promozione, dal quale emerge un risparmio del 46,4%. Si passa, in pratica, da 25,88 euro a 13,87 euro al mese. La durata del periodo promozionale delle offerte con il Bonus Internet non è indeterminata ma, in media, è pari a 14 mesi. Di contro, non sono previsti i 76,35 euro di contributo di attivazione che devono essere spesi in media per una connessione a Internet canonica.