1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Bce: Nomura vede tassi fermi fino a marzo 2020 ed è long sull’euro/dollaro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

“Nonostante i rischi potenziali all’orizzonte e i recenti dati deboli sulla crescita (dell’economia), l’euro continua a essere scambiato nella fascia alta del suo range”. E’ quanto fa notare Nomura nel paragrafo dedicato all’euro del suo Global 2020 Economic Outlook, “Long 4m EUR/USD with a 1.125/1.140 call spread”.

Nomura parla di “un segnale incoraggiante” per l’euro, e di una “convergenza della crescita europea verso quella Usa”.

Sulla base di questi presupposti, ma anche di altri fattori – come “un contesto geopolitico più tranquillo, valutazioni favorevoli per l’euro, e una politica monetaria relativa tra gli Stati Uniti e l’Europa stabile” – Nomura prevede un rapporto euro-dollaro in rialzo a $1,16 entro la fine del 2020 e a $1,20 entro la fine del 2021, confermando la view dello scorso novembre.

Le attese sono anche per una Bce che lascerà i tassi invariati fino al marzo del 2020 e di una Federal Reserve che lascerà i tassi fermi per tutto l’arco dell’anno prossimo.

“Con l’inflazione che difficilmente si avvicinerà presto al suo obiettivo, prevediamo che la BCE taglierà i tassi di altri 10 pb a marzo 2020 – rimarca Nomura – . Ciò dovrebbe segnare la fine del ciclo di allentamento, ma la normalizzazione monetaria è improbabile che inizi prima della fine del 2021. Un evento chiave del 2020 sarà il risultato della revisione della strategia Bce, in cui prevediamo un aumento dell’obiettivo di inflazione al 2% e cambiamenti nel modo in cui la BCE vota e comunica le sue decisioni”.