1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Bankitalia: ‘Anche dopo stop QE netto forti stimoli. Italia può fronteggiare rialzo tassi con conti in ordine’

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

“La politica monetaria comune risponde alla situazione dell’area nel suo complesso”. Così il governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, alla Giornata mondiale del risparmio.

Proseguendo nel discorso, Visco ha ricordato che “la scorsa settimana il Consiglio direttivo della Banca centrale europea, in considerazione del proseguimento della crescita dell’economia e del graduale incremento delle pressioni inflazionistiche, ha ribadito l’intenzione di terminare gli acquisti netti di titoli alla fine di quest’anno. Tuttavia, tenuto conto delle incertezze che circondano le prospettive dell’economia globale e quelle dei mercati finanziari nonché della necessità di sostenere la dinamica dei prezzi nel medio periodo, il Consiglio ha confermato che intende continuare a fornire un forte stimolo monetario”.

Di conseguenza, “anche dopo il termine degli acquisti netti (effettuati attraverso il QE della Bce), tale sostegno deriverà dal mantenimento delle ampie consistenze di titoli in portafoglio, dal reinvestimento del capitale quando questi verranno a scadenza, dall’indicazione che i tassi di interesse ufficiali resteranno sugli attuali livelli fino a quando necessario”.

“Come ho osservato in passato – ha spiegato Visco – l’economia italiana può comunque fronteggiare un’uscita dal regime di bassi tassi di interesse senza rischi per l’attività produttiva o per le finanze pubbliche, a condizione che la politica di bilancio rimanga ancorata alla stabilità e che prosegua il processo di riforma volto al rafforzamento dell’economia”.