1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Banco BPM scatta di oltre +4% dopo operazione Credit Agricole su Anima attraverso Amundi

QUOTAZIONI Credit AgricoleBanco BpmAnima Holding
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Banco BPM, titolo in rally sul Ftse Mib di Piazza Affari, scatta di oltre +4% dopo le ultime manovre che hanno visto protagonista Credit Agricole, banca diventata principale azionista di Piazza Meda agli inizi di aprile, quando ha rilevato quasi il 9,2% dell'istituto.

Fari puntati oggi sull'operazione con cui Credit Agricole, attraverso i fondi Amundi, ha acquistato il 5,161% in Anima Holding: lo si è saputo qualche ora dopo le dichiarazioni del ceo di Credit Agricole Italia, Giampiero Maioli che, parlando ieri a margine di un evento del Corriere della Sera a Palazzo Mezzanotte, si era così espresso:

"No, nessuna questione che ci riguardi su Anima, noi in questo momento siamo esclusivamente concentrati sulla bancassurance", ha detto l'ad a chi gli chiedeva un'eventuale interesse per l'attività del risparmio gestito di Banco Bpm.

Poco dopo arrivava la notizia dello shopping di Anima attraverso Amundi.

Vale la pena ricordare, come spiega oggi Equita in una nota dedicata sia a Banco BPM che ad Anima Holding, che Banco BPM è il principale azionista di Anima con una partecipazione del 20,6% ed è il principale partner strategico di Anima, con un contratto di distribuzione fino al 2037 (che prevede protezioni significative per Anima), con asset gestiti di circa 45 miliardi e una penetrazione sul totale dei fondi della clientela della banca del 69% circa. Dall'altro lato Credit Agricole è l'azionista di controllo di Amundi (market cap €10,5 miliardi, P/E 2022E 9x) con una partecipazione del 69,8%. In passato erano emersi sulla stampa rumors di un possibile interesse di Amundi per Anima".

Nella nota di oggi Equita ha sottolineato che "l'appeal speculativo su Anima rimane vivo, e che a questi prezzi (P/E adj. 2022E 9x e 10x ex performance fee) il profilo rischio- rendimento sia attraente per giocarsi le opzionalità M&A".

Da segnalare inoltre che, l'acquisto della quota di Banco BPM da parte dei francesi aveva di per sé fatto scattare speculazioni su un interesse della Banque Verte a prendersi tutta Piazza Meda. Il titolo Anima sale di oltre +1%.