1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Banco BPM (+7,3%) e Unicredit (+6,6%) svettano oggi tra le banche del Ftse Mib

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Impennata oggi anche per il settore bancario di Piazza Affari sulla scia delle nuove mosse delle banche centrali e il nuovo calo dei crediti in sofferenza tra le banche italiane. Le sofferenze nette ad aprile erano pari a 26,2 miliardi, in calo rispetto ai 32,6 miliardi di aprile 2019 (-19,5%), mentre la Banca d’Italia si attende un’inversione di marcia a causa degli effetti della crisi Covid-19.

L’indice FTSE Italia All Share Banks è balzato del 4,89%, miglior performance degli ultimi 3 mesi. Nel dettaglio spiccano i balzi di tutte le big: Unicredit, che era reduce da 5 sedute consecutive in ribasso, è salita del 6,62%, Intesa Sanpaolo del 4,46%, Bper +6,56%; la migliore in assoluto è Banco BPM con +7,34%. Secondo quanto riportato oggi da Il Messaggero, nelle scorse settimane – a ridosso dell`approvazione da parte della Bce dell’OPS su UBI da parte di Intesa Sanpaolo – i vertici di Banco BPM e UBI si sarebbero incontrati per discutere i termini di un’eventuale aggregazione. Tentativo che sarebbe abortito subito complice anche la contrarietà della Bce a seguito di contatti informali.

Sul fronte Intesa-UBI, oggi il consiglio di amministrazione di Intesa Sanpaolo ha deliberato, in esecuzione della delega conferita dall’assemblea Straordinaria dello scorso 27 aprile, l’aumento del capitale sociale a pagamento a servizio dell’offerta pubblica di scambio preventiva avente ad oggetto la totalità delle azioni ordinarie di Ubi Banca. La deliberazione segue l’autorizzazione della Banca centrale europea rilasciata lo scorso 2 giugno in merito alle modifiche statutarie di Intesa Sanpaolo connesse al suddetto aumento di capitale, nonché alla computabilità delle azioni da emettersi in tale contesto tra i fondi propri di Intesa Sanpaolo quale capitale primario di classe 1.

Secondo le indiscrezioni dei giorni scorsi l’OPS potrebbe ricevere a breve il via libera della Consob con avvio effettivo tra fine giugno e inizio luglio.