1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Atlantia, oggi cda su bilancio e trattative governo. Outlook analisti dopo il recente rally

QUOTAZIONI Atlantia
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Riflettori puntati su Atlantia: il consiglio di amministrazione si riunirà infatti oggi, in via preliminare, per l’approvazione dei risultati di bilancio dell’anno fiscale del 2019, ma anche per confrontarsi sui continui negoziati in corso con il governo. Gli analisti di Banca IMI riportano le indiscrezioni del Sole 24 Ore, che scrive che, “sebbene le trattative stiano andando avanti, un accordo sembra ancora distante, a causa delle richieste del governo (tagli delle tariffe, investimenti e indennizzo), che vengono considerate eccessive dalla società”.

Allo stesso tempo, stando a quanto risulta al Messaggero, “gli advisor sono al lavoro per congelare l’applicazione del nuovo quadro normativo stabilito dall’Autorità di regolazione dei Trasporti, per smorzare l’impatto su Autostrade derivante dal collasso del traffico, così come stanno lavorando per ridurre l’effetto retroattivo del Milleproroghe, che rimane uno degli ostacoli più significativi per la finalizzazione dell’accordo. Ieri, inoltre, il ministro delle infrastrutture ha reiterato di non essere a conoscenza di nessun accordo – contrariamente a quanto emerso dalle indiscrezioni del fine settimana – tra Atlantia e Alliance”.

Sulla base di queste informazioni e rumor, gli analisti di Banca Imi non prevedono alcuna novità dal cda di oggi.

“La situazione rimane molto fluida e non chiara sia riguardo alla possibilità di un accordo (con il governo) che nel modo in cui un’intesa potrebbe essere raggiunta sebbene appaia che, nel complesso, l’indennizzo potrebbe valere tra 3-4 miliardi di euro in base a quanto riportato dalla stampa (Il Messaggero, il Sole 24 Ore e Reuters), la scorsa settimana. Considerata la bassa visibilità sull’evoluzione del traffico e il risultato delle trattative tra Atlantia e il governo, suggeriamo un approccio cauto a seguito del recente rally”.

Gli analisti di Banca Imi hanno un rating “hold” sul titolo, a fronte di un target price a 23,6 euro. Il titolo oggi continua a salire, con un rialzo alle 15.25 ora italiana del 3,44% a 13,69 euro.