1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Alphabet paga scotto Covid, rallenta crescita entrate pubblicitarie di Google. Ma titolo +8%

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Alphabet, la holding a cui fa capo Google, ha reso noto di aver chiuso il primo trimestre dell’anno con utili per $6,84 miliardi, o 9,87 dollari per azione, in rialzo di tre punti percentuali circa rispetto ai precedenti $6,6 miliardi, o $9,50 per azione, del primo trimestre del 2019. Sui risultati dello scorso anno, tuttavia, ha inciso una forte multa comminata dalla Commissione europea.

Il fatturato è stato pari a $33,7 miliardi dai $29,48 miliardi del primo trimestre del 2019, esclusi i costi per l’acquisizione del traffico. Includendo i costi di acquisizione del traffico, il fatturato totale è salito del 13% su base annua, a $41 miliardi.

Gli analisti intervistati da FactSet avevano stimato un utile per azione superiore, pari a $10,71, su un fatturato -esclusi i costi di acquisizione del traffico -di $33,32 miliardi. Le stime erano state sforbiciate a causa della crisi coronavirus in corso, rispetto alla fine di gennaio, quando l’outlook eta di $12,34 per azione su un giro d’affari – esclusi i costi di acquisizione del traffico – da $35,33 miliardi.

Alphabet ha tuttavia reso noto che l’impatto del coronavirus COVID-19 si è fatto sentire a marzo quando, a essere colpite dalla chiusura delle attività economiche in diversi paesi del mondo, e dunque dall’effetto lockdown, sono state soprattutto le entrate pubblicitarie online.

In totale, comunque, le entrate pubblicitarie di Google sono riuscite a salire del 10% su base annua nel primo trimestre a $33,76 miliardi, nonostante il peggioramento di marzo provocato dalle conseguenze della pandemia.

Tuttavia, la crescita è stata innegabilmente bassa, in forte indebolimento rispetto al tasso di crescita del 16% che aveva interessato le entrate pubblicitarie di Google nell’intero 2019.

Fattori positivi sono stati, nello specifico, le entrate pubblicitarie di YouTube, salite del 33,4% a $4,04 miliardi, dai $3,03 miliardi del primo trimestre del primo trimestre del 2019, mentre quelle di Google Cloud sono balzate del 52%, a $2,78 miliardi dai precedenti $1,83 miliardi. Il titolo Alphabet ha segnato un rally fino a +8% dopo la diffusione dei risultati di bilanci, sebbene la vera prova del nove della redditività del colosso arriverà con i conti del secondo trimestre.

Commenti dei Lettori
News Correlate