Saipem, il titolo rimbalza: prova di forza o opportunità per vendere ancora?

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Quadro tecnico precario per Saipem che la scorsa settimana, in sole tre sedute, ha confermato la discesa sotto i 4 euro e successivamente venerdì 26 maggio ha violato i supporti tecnici a 3,80 euro. L’andamento di queste ultime sedute di maggio conferma sostanzialmente il trend ribassista di medio periodo che sta caratterizzando questa prima parte dell’anno, a partire dalla seduta del 3 gennaio 2017.

 

Questa tendenza negativa del prezzo delle azioni Saipem ha poi accelerato dopo la violazione del supporto dinamico di lungo periodo offerta dalla linea di tendenza che unisce i minimi del 12 febbraio 2016 e 9 novembre 2016.

 

In questo quadro il lieve rimbalzo di oggi, in direzione dei 3,80 euro, potrebbe essere sfruttato per incrementare i posizionamenti short, oppure implementarne di nuovi. Questa strategia avrebbe un primo target a 3,50 ed un secondo a 3,438 euro, dove staziona un importante supporto statico di forte valenza.

 

Al contrario, una dimostrazione di forza, che arriverebbe solo sopra i 3,912 euro, dovrebbe incontrare un ostacolo a 4 euro prima di arrivare al target di 4,36 euro, prezzo che peraltro corrisponde al prezzo obiettivo medio indicato dal consenso degli analisti finanziari che seguono il titolo.


Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eurostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!