Analisi tecnica su Intesa Sanpaolo e Lufthansa

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Intesa Sanpaolo

Quadro grafico positivo per Intesa Sanpaolo che, dopo il break in forza del ritracciamento del 61,8% di Fibonacci di tutto il down trend avviato a febbraio 2020 a 2,12 euro, ha proseguito al rialzo superando anche il livello statico a 2,25 euro. Il prossimo ostacolo in tale direzione è la resistenza a 2,4 euro, che rappresenta uno spartiacque da infrangere per confermare il sentiment positivo e proseguire verso 2,5 e 2,6 euro, i massimi pre-covid. In alternativa, se dovesse sopraggiungere una fase di volatilità sul mercato, si potrebbe sfruttare un eventuale pull back sui 2,24 euro. Per il momento RSI in forte ipercomprato sottolinea la forza del movimento rialzista del titolo, sostenuto anche da volumi sopra la media nelle candele long day.

Lufthansa

Lufthansa sta attraversando una breve fase laterale dopo aver toccato il massimo di periodo a 12,96 euro. Potrebbe quindi trattarsi di una correzione fisiologica dei prezzi che potrebbe generare debolezza con la rottura al ribasso della fascia di prezzo tra il livello statico a 11,66 euro e la trend line rialzista di medio periodo costruita sui minimi di novembre e gennaio. In tal caso, target a 11,13 e 10,54 euro. Al rialzo, invece, bisognerà attendere almeno il recupero di 12,56 euro per avere un primo segnale di forza per poi tentare un nuovo assalto ai massimi di periodo. Il superamento di tale livello, accompagnato da elevata volatilità e volumi, potrebbe aprire la strada al titolo verso area 14 euro, che coincide con la parte bassa del gap down dovuto alla crisi covid di fine febbraio 2020.


Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eurostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!