Analisi tecnica: S&P 500

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

In America non è diversa la situazione con l’indice S&P 500 che con il forte ribasso di oltre il 4% di settimana scorsa si è portato anch’esso in bear market trovandosi in calo del 22,9%. Lo S&P 500 ha provato  a consolidare e tenere l’area compresa tra i 4000 e 4150 punti ma senza riuscirci e la violazione del supporto a 4000 punti ha condotto i prezzi ai livelli attuali. Ora in caso di ulteriori cali i prossimi livelli che potrebbero sorreggere le quotazioni sono posti prima a 3.600 punti e poi a 3.500 punti area di prezzo molto sentita a fine 2021. Al contrario in caso di un rimbalzo le principali aree di resistenza si trovano prima a 3.800 e 3900 punti. Dal punto di vista dell’analisi algoritmica i prezzi si trovano al di sotto delle principali medie mobili a 50 e 200 periodi e anche in questo caso abbiamo segnali di peggioramento dall’indicatore di direzione parabolic sar che risulta essere ancora in posizione short.


Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eurostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!