E' tutto oro,solo non luccica.
Mercati sereni grazie all?ottimismo dei colloqui tra USA e Cina
I mercati hanno chiuso un?altra settimana di rialzi con gli operatori che puntano a un avvicinamento delle parti nei colloqui tra USA e Cina. Il presidente americano Donald Trump sta …
Mercati emergenti verso un 2019 da protagonisti con sponda Fed, flussi record sugli ETF
Piazza Affari segna già un saldo positivo del 10% da inizio anno e in generale il 2019 è iniziato con il ritorno del sereno anche sui mercati emergenti con realtà …
Elezioni europee, Pimco: minaccia populista sopravvalutata, non sarà un game changer
Mancano poco più di tre mesi alle elezioni europee, che saranno precedute dall’appuntamento con le elezioni anticipate in Spagna il 28 parile, annunciate ieri dal premier Sanchez. Sui mercati e …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

Rispondi alla Discussione
12311 Ultima

  1. #1
    L'avatar di azac
    Data Registrazione
    Feb 2003
    Messaggi
    28,074
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    58 Post(s)
    Potenza rep
    42949689

    E' tutto oro,solo non luccica.

    Ripartiamo da questo 3d,cominciando con il CS del bilancio.


    Roma, 13 mar - Il gruppo
    Caltagirone ha chiuso il 2014 con un utile netto di 37,4
    milioni contro i 6,5 milioni del 2013. Lo rende noto un
    comunicato del gruppo, sottolineando che la capogruppo ha
    archiviato il bilancio 2014 con un utile netto, inclusa la
    quota di pertinenza di terzi, di 65,1 milioni di euro a
    fronte di una perdita di 5,6 milioni dell'anno precedente.
    I ricavi operativi ammontano a 1,34 miliardi di euro, in
    calo del 3% rispetto al 2013; il margine operativo lordo e'
    stato positivo per 196,5 milioni di euro, in crescita
    dell'11,1% rispetto all'esercizio precedente. Il patrimonio
    netto complessivo ammonta a 2,18 miliardi di euro di cui 969
    milioni di competenza del gruppo (917,3 milioni al 31
    dicembre 2013). La posizione finanziaria netta migliora di 52
    milioni attestandosi a -74,6 milioni di euro (-126,5 milioni
    di euro al 31 dicembre 2013). Il dividendo proposto e' di
    0,05 euro per azione (0,03).


    Tornando al bilancio,siamo nella consapevolezza di avere di fronte un probabile ADC in tempi non lunghissimi.In una prima fase non spostera' sostanzialemnte nulla:il denaro verra' spostato dalle contrallanti(CALT-VLA-VIN )alla controllata(CEM).
    Ora non sappiamo quanto tempo occorrera' per l'acquisizione,indi ,CEM si trovera',presumibilmente questa dotazione di 300 milioni€ in cassa,che azzerera' sostanzialmente la PFN(di CEM ovviamete).Ci potrebbe anche essere l'ipotesi,momentanea,di pagare anticipatamente il debito ed andarlo a rinegoziare con i termini di oggi(che potrebbe essere alquanto vantaggioso visti i tassi) e poi successivamente aprire nuove linee di credito nell'eventualirta' venisse fatta l'acquisizione.Tutto questo potrebbe avvenire in poki mesi,ma anche in piu' mesi,e secondo me impattera' positivamente sul bilancio,magari non di molto,ma potrebbe impattare qulache milioncino facilemnte.

    Passiamo all'utile:37,5 mil€ di utile netto e capitalizziamo 290 mil€,senza la svalutazione avviamenti di CED avremmo agevolmente passato i 60 mil€,per un P/E di 4,8...EBITDA a 196 mil€,PFN in netto calo a 74,6 mil€(50 mil€ defalcati in un anno),PN quasi a 970 mil€.
    Le partecipazioni disponibili alla vendita al momento valgono 55-60 mil€ in piu' del 31-12-2014.Per non parlare di CEM-VLA computate al costo:il "prode" CristanF ha rilevato che se fossero computate col principio del patrimonio netto,emergerebbero,udite udite ,altri 290 milioni€ di PN in piu'(questo al 30-09-2014,figuriamoci ora).
    La VLA prosegue nel compimento delle opere in essere e conta su un PTF di oltre 1,1 miliardi€ da realizzare oltre che' essere impegnata sul fronte Grandi Stazioni,che potrebbe riservare qualche bella sorpresa,come anticipato mesi fa' sul 3d apposito e riguardante la volonta' di FS di svincolarsi totalmente da GS,cedendo la quota di pertinenza.Ecco il link...
    Si scaldano i motori per l'asta di Grandi StazioniBeBeez.it
    Interessante il valore attribuito a GSretail:800 mil€..di cui noi possediamo attraverso VLA il 13,1% valutata al PN al 31-12-2013 era "caricata" a 56,136 mil€ .ma con la ristruttrazione di GS ci ritroveremo un altro 3,3%in pancia,per effetto di compensanzioni positive con GS rail..la quota superera' agevolemte i 130 mil€...almeno sulla carta.Leggete il file sopra:c'e' la fila per entrare in GS.

    Cifre iperboliche ,pensando che oggi siamo a nemmeno 300 mil€ mentre tantissime holding e aziende quotano a livelli di molto superiori al PN.E anche noi facciamo utili..e che utili.
    Le prospettive nel settore cemento(per definizione energivoro) si fanno rosee,ancor di piu' di quanto gia' non siano,col greggio a 50$ produrre cemento costera' molto,molto meno...l'euro basso poi ,per chi come noi fa larga parte del fatturato all'estero(piu' dell'85%),fara' da ulteriore volano:sia per margini(valute estere da incassare a cambi favorevoli) che per patrimonio,giacche' con l'euro forte CEM aveva svalutato alcune partecipazionio(Egitto e Turchia in primis).
    L'effetto QE ,credo,nessuno e' ancora in grado di valutarlo ma certo non sara' penalizzante!!

    L'unica vera nota dolente resta CED:nel corso di questi 7 anni le svalutazioni sono state pesanti,tant'e' che la riserva Fair Value e' negativa per 330 mil€...e anche il business e' asfittico,non produce cassa.
    Meno male che parte della liquidita' e' impiegata su altri fronti(leggasi partecipazioni in Generali) che compensa patromonialmente le svalutazioni.

    La VIN al momento resta ininfluente sulla generazione di cassa,utile invece la cassa esistente,per investimenti.

    Apparentemente e senza voler forzare l'ottimismo,ci attende un anno dalle rosee prospettive.
    Il primo trimestre di CEM potrebbe gia' svelare l'intonazione di fondo,pur sapendo che storicamente e' il trimestre "peggiore" per stagionalita'.
    Interessa sopratutto CEM perche' e' il generatore di cassa del gruppo,assieme a VLA(in misura largamente minore cmq).
    Ultima modifica di azac; 19-03-15 alle 20:22

  2. #2

    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    3,393
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    100 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da azac Visualizza Messaggio
    Ripartiamo da questo 3d,cominciando con il CS del bilancio.


    Roma, 13 mar - Il gruppo
    Caltagirone ha chiuso il 2014 con un utile netto di 37,4
    milioni contro i 6,5 milioni del 2013. Lo rende noto un
    comunicato del gruppo, sottolineando che la capogruppo ha
    archiviato il bilancio 2014 con un utile netto, inclusa la
    quota di pertinenza di terzi, di 65,1 milioni di euro a
    fronte di una perdita di 5,6 milioni dell'anno precedente.
    I ricavi operativi ammontano a 1,34 miliardi di euro, in
    calo del 3% rispetto al 2013; il margine operativo lordo e'
    stato positivo per 196,5 milioni di euro, in crescita
    dell'11,1% rispetto all'esercizio precedente. Il patrimonio
    netto complessivo ammonta a 2,18 miliardi di euro di cui 969
    milioni di competenza del gruppo (917,3 milioni al 31
    dicembre 2013). La posizione finanziaria netta migliora di 52
    milioni attestandosi a -74,6 milioni di euro (-126,5 milioni
    di euro al 31 dicembre 2013). Il dividendo proposto e' di
    0,05 euro per azione (0,03).


    Tornando al bilancio,siamo nella consapevolezza di avere di fronte un probabile ADC in tempi non lunghissimi.In una prima fase non spostera' sostanzialemnte nulla:il denaro verra' spostato dalle contrallanti(CALT-VLA-VIN )alla controllata(CEM).
    Ora non sappiamo quanto tempo occorrera' per l'acquisizione,indi ,CEM si trovera',presumibilmente questa dotazione di 300 milioni€ in cassa,che azzerera' sostanzialmente la PFN(di CEM ovviamete).Ci potrebbe anche essere l'ipotesi,momentanea,di pagare anticipatamente il debito ed andarlo a rinegoziare con i termini di oggi(che potrebbe essere alquanto vantaggioso visti i tassi) e poi successivamente aprire nuove linee di credito nell'eventualirta' venisse fatta l'acquisizione.Tutto questo potrebbe avvenire in poki mesi,ma anche in piu' mesi,e secondo me impattera' positivamente sul bilancio,magari non di molto,ma potrebbe impattare qulache milioncino facilemnte.

    Passiamo all'utile:37,5 mil€ di utile netto e capitalizziamo 290 mil€,senza la svalutazione avviamenti di CED avremmo agevolmente passato i 60 mil€,per un P/E di 4,8...EBITDA a 196 mil€,PFN in netto calo a 74,6 mil€(50 mil€ defalcati in un anno),PN quasi a 970 mil€.
    Le partecipazioni disponibili alla vendita al momento valgono 55-60 mil€ in piu' del 31-12-2014.Per non parlare di CEM-VLA computate al costo:il "prode" CristanF ha rilevato che se fossero computate col principio del patrimonio netto,emergerebbero,udite udite ,altri 290 milioni€ di PN in piu'(questo al 30-09-2014,figuriamoci ora).
    La VLA prosegue nel compimento delle opere in essere e conta su un PTF di oltre 1,1 miliardi€ da realizzare oltre che' essere impegnata sul fronte Grandi Stazioni,che potrebbe riservare qualche bella sorpresa,come anticipato mesi fa' sul 3d apposito e riguardante la volonta' di FS di svincolarsi totalmente da GS,cedendo la quota di pertinenza.Ecco il link...
    Si scaldano i motori per l'asta di Grandi StazioniBeBeez.it
    Interessante il valore attribuito a GSretail:800 mil€..di cui noi possediamo attraverso VLA il 13,1% valutata al PN al 31-12-2013 era "caricata" a 56,136 mil€ .ma con la ristruttrazione di GS ci ritroveremo un altro 3,3%in pancia,per effetto di compensanzioni positive con GS rail..la quota superera' agevolemte i 130 mil€...almeno sulla carta.Leggete il file sopra:c'e' la fila per entrare in GS.

    Cifre iperboliche ,pensando che oggi siamo a nemmeno 300 mil€ mentre tantissime holding e aziende quotano a livelli di molto superiori al PN.E anche noi facciamo utili..e che utili.
    Le prospettive nel settore cemento(per definizione energivoro) si fanno rosee,ancor di piu' di quanto gia' non siano,col greggio a 50$ produrre cemento costera' molto,molto meno...l'euro basso poi ,per chi come noi fa larga parte del fatturato all'estero(piu' dell'85%),fara' da ulteriore volano:sia per margini(valute estere da incassare a cambi favorevoli) che per patrimonio,giacche' con l'euro forte CEM aveva svalutato alcune partecipazionio(Egitto e Turchia in primis).
    L'effetto QE ,credo,nessuno e' ancora in grado di valutarlo ma certo non sara' penalizzante!!

    L'unica vera nota dolente resta CED:nel corso di questi 7 anni le svalutazioni sono state pesanti,tant'e' che la riserva Fair Value e' negativa per 330 mil€...e anche il business e' asfittico,non produce cassa.
    Meno male che parte della liquidita' e' impiegata su altri fronti(leggasi partecipazioni in Generali) che compensa patromonialmente le svalutazioni.

    La VIN al momento resta ininfluente sulla generazione di cassa,utile invece la cassa esistente,per investimenti.

    Apparentemente e senza voler forzare l'ottimismo,ci attende un anno dalle rosee prospettive.
    Il primo trimestre di CEM potrebbe gia' svelare l'intonazione di fondo,pur sapendo che storicamente e' il trimestre "peggiore" per stagionalita'.
    Interessa sopratutto CEM perche' e' il generatore di cassa del gruppo,assieme a VLA(in misura largamente minore cmq).
    Ciao complimenti Azac per l'analisi super condivisibile calt e' supersottovalutata per questo rimane una ghiotta occasione in un momento dove tanti altri titoli hanno multipli non a buon mercato
    Per quanto mi riguarda il mio prezzo obiettivo sarebbe sui 4/6
    Unico difetto e' il flottante

  3. #3
    L'avatar di azac
    Data Registrazione
    Feb 2003
    Messaggi
    28,074
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    58 Post(s)
    Potenza rep
    42949689
    Citazione Originariamente Scritto da Malipotrader Visualizza Messaggio
    Ciao complimenti Azac per l'analisi super condivisibile calt e' supersottovalutata per questo rimane una ghiotta occasione in un momento dove tanti altri titoli hanno multipli non a buon mercato
    Per quanto mi riguarda il mio prezzo obiettivo sarebbe sui 4/6
    Unico difetto e' il flottante
    Dall'analisi dello stato patrimoniale emergono oltre al PN dichiarato altre RIPRESE DI VALORE ovvero:

    290 mil€ rilevati tra differenza costo storico-Patrimonio netto partecipazione in VLA VIN al 30-09-2014.

    60 mil€ di ripresa valore titoli disponibili alla vendita G-ACE-UCG al 28-02-2015.

    70 mil€(35 di competenza CALT) plausibili dopo l'asta di vendita del 50% di GS retail da parte di FS:GS retail viene stimata 800 mil€...

    60 mil€ stimati da me in maniera assolutamente conservativa di ripresa di valore del PN di CEM per rivalutazioni dovute alle partecipazioni iscritte in valuta estera CORONA DANESE-LIRA TURCA-LIRA EGIZIANA.

    Perdonatemi se insisto,ma va considerato:si parla di cifre tutt'atro che trascurabili,quasi un 40% di PN in piu'.
    Applicate tutti gli sconti che volete,ma resta una miniera d'oro..solo che non luccica.
    Appoggiamo il nostro popo' su una montagna di soldi.

    Poi verra' il discorso dei flussi di cassa...

  4. #4

    Data Registrazione
    Dec 2012
    Messaggi
    230
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    1 Post(s)
    Potenza rep
    2158255
    Azac ma secondo te il gruppo non comunica poco? La comunicazione finanziaria al giorno d'oggi è fondamentale e qui nello stile della famiglia a mio parere si parla troppo poco a mercato e stakeholder. I siti delle società, anche Cem, sono preistorici e non c'è alcun brand positioning. Non parliamo di quello di Calta stessa o Ced che fanno piangere. Sembrerà banale, ma al giorno d'oggi tutto contribuisce. Aspetto commenti, grazie

  5. #5

    Data Registrazione
    May 2012
    Messaggi
    468
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    178 Post(s)
    Potenza rep
    6366149
    Il problema è solo uno: alla Famiglia non importa un kaz del prezzo.
    Sanno che è sottovalutata, ma gli sta bene cosi'.

  6. #6
    L'avatar di azac
    Data Registrazione
    Feb 2003
    Messaggi
    28,074
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    58 Post(s)
    Potenza rep
    42949689
    Citazione Originariamente Scritto da Plagekeller Visualizza Messaggio
    Azac ma secondo te il gruppo non comunica poco? La comunicazione finanziaria al giorno d'oggi è fondamentale e qui nello stile della famiglia a mio parere si parla troppo poco a mercato e stakeholder. I siti delle società, anche Cem, sono preistorici e non c'è alcun brand positioning. Non parliamo di quello di Calta stessa o Ced che fanno piangere. Sembrerà banale, ma al giorno d'oggi tutto contribuisce. Aspetto commenti, grazie
    Citazione Originariamente Scritto da O' Scottish Visualizza Messaggio
    Il problema è solo uno: alla Famiglia non importa un kaz del prezzo.
    Sanno che è sottovalutata, ma gli sta bene cosi'.

    Come dice l'arguto O'Scottish alla famiglia non interessa avere quotazioni alte o basse...ma se si alzano,non penso se la prenderanno.

  7. #7

    Data Registrazione
    Dec 2012
    Messaggi
    230
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    1 Post(s)
    Potenza rep
    2158255
    Senza dubbio non gli interessa, ma quando ti siedi al tavolo come vicepresidente di Generali, azionista pesante di acea e unicredit , avere una holding che quota una miseria secondo me fa un certo effetto. Per carità posso sbagliarmi, ma allora Italmobiliare della famiglia Pesenti ? Poi che i Calta se ne fottano dei salotti buoni ci sta tutto, senza dimenticare che la quotazione di Ced che valse 6/700 milioni di euro la segui'mediobanca mi pare...il non plus ultra dell'elitarismo finaziario laico .

  8. #8
    L'avatar di azac
    Data Registrazione
    Feb 2003
    Messaggi
    28,074
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    58 Post(s)
    Potenza rep
    42949689
    Citazione Originariamente Scritto da Plagekeller Visualizza Messaggio
    Senza dubbio non gli interessa, ma quando ti siedi al tavolo come vicepresidente di Generali, azionista pesante di acea e unicredit , avere una holding che quota una miseria secondo me fa un certo effetto. Per carità posso sbagliarmi, ma allora Italmobiliare della famiglia Pesenti ? Poi che i Calta se ne fottano dei salotti buoni ci sta tutto, senza dimenticare che la quotazione di Ced che valse 6/700 milioni di euro la segui'mediobanca mi pare...il non plus ultra dell'elitarismo finaziario laico .
    Erano altri tempi.... e da come e' poi finita di elitario(per gli azionisti) c'e' stata solo una perdita colossale.

    Non ci resta che attendere tempi migliori... il 2015 secondo me,portera' buoni furtti.

  9. #9

    Data Registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    28,533
    Mentioned
    9 Post(s)
    Quoted
    9152 Post(s)
    Potenza rep
    0

    2015

    Citazione Originariamente Scritto da azac Visualizza Messaggio
    Erano altri tempi.... e da come e' poi finita di elitario(per gli azionisti) c'e' stata solo una perdita colossale.

    Non ci resta che attendere tempi migliori... il 2015 secondo me,portera' buoni furtti.


    Buoni furti?

  10. #10

    Data Registrazione
    Dec 2012
    Messaggi
    230
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    1 Post(s)
    Potenza rep
    2158255
    Sono d'accordo Azac, il 2015 mi rende ottimista! Buona domenica!

Accedi