1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Wall Street schizza a nuovi record, notizia del giorno è Tesla-Bitcoin. Apple giù dopo news Hyundai-Kia

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Wall Street in rialzo, con il Dow Jones che testa un nuovo record assoluto e il Nasdaq e lo S&P 500 che toccano nuovi massimi storici a livelli intraday.

In particolare, alle 16 circa ora italiana, il Dow Jones scatta al rialzo, guadagnando 177 punti a 31.325; il Nasdaq avanza dello 0,67%, a 13.951 punti circa, mentre lo S&P 500 sale dello 0,53% a 3.907 punti.

Notizia del giorno è l’annuncio di Tesla, che ha comunicato di aver effettuato un investimento di $1,5 miliardi nella criptovaluta numero uno al mondo Bitcoin. Boom per le quotazioni del Bitcoin, che balza del 15% testando un nuovo valore record, schizzando fino a 44.800 $, nuovo picco storico.

Tesla ha reso noto, tramite un file depositato presso la SEC, di avere acquistato il bitcoin per dotarsi di “una maggiore flessibilità, al fine di diversificare ulteriormente e massimizzare i rendimenti sui contanti”.

Nelle ultime ore si è messa in evidenza anche una carrellata di assist a favore del dogecoin. La valuta parodia è volata fino a +65% al nuovo record di $0,083745 nella giornata di domenica, stando ai dati emersi da CoinMarketCap.

Oltre a Elon Musk, hanno twittato sul Dogecoin anche altre celebrities, come Snoop Dogg e Gene Simmons. Il titolo Tesla avanza dell’1,5% a Wall Street.

La febbre cripto è arrivata a tali livelli che, con la decisione di Tesla di puntare sul Bitcoin, gli analisti di RBC Capital Markets hanno detto di ritenere che la prossima a puntare sulla valuta digitale sarà Apple.

Il titolo Apple cede oggi l’1% circa dopo il crollo di Hyundai Motor e Kia Motors alla borsa di Seoul: le azioni hanno perso rispettivamente più del 4% e quasi il 12%, dopo che entrambe le case automobilistiche hanno dichiarato di non essere in trattative con Apple per la produzione di un’auto elettrica a guida autonoma. Kia e Hyundai hanno così smentito le indiscrezioni dei giorni scorsi. I media locali avevano riportato fino a qualche giorno fa che Kia era vicina a concludere un accordo con Apple per la produzione di EV, ovvero di veicoli elettrici.

Ottimismo e attesa per lo stimolo fiscale in formato bazooka da parte del presidente americano Joe Biden e i commenti del segretario al Tesoro Usa Janet Yellen. L’ex presidente della Federal Reserve Janet Yellen ha detto che, se il bazooka fiscale di Biden(fino a $1,9 trilioni) sarà approvato, gli Stati Uniti potrebbero tornare a una condizione di piena occupazione entro il 2022.

“Non c’è assolutamente motivo per cui dovremmo soffrire una lunga e lenta ripresa – ha detto Yellen, nel rilasciare un’intervista alla Cnn – Mi aspetto che, se questo pacchetto (di stimoli) passerà, torneremo alla piena occupazione il prossimo anno”.

Lo scorso venerdì, sia la Camera che il Senato Usa hanno avviato il cosiddetto processo di riconciliazione, che consente di bypassare alcune procedure di Capitol Hill, di norma seguite per l’approvazione della maggior parte delle proposte.

Con tale espediente, i democratici potrebbero far passare la risoluzione sul bazooka firmato Biden con una maggioranza semplice di 51 voti, invece dei 60 voti necessari per l’approvazione. Il sostegno dei repubblicani, dunque, sarebbe superfluo.

Il reflation trade ha portato i tassi sui Treasuries decennali sono saliti fino all’1,1929%, mentre quelli a 30 anni oscillano all’1,9953%. ul forex, l’euro sale dello 0,10% sul dollaro a $1,2058. Il dollaro è piatto sullo yen con una variazione -0,03% a JPY 105,36.