1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Wall Street: futures positivi grazie ad effetto Yellen, ma borsa Usa chiude settimana incerta

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Futures Usa positivi, sulla scia del discorso proferito ieri dal segretario al Tesoro americano, Janet Yellen. L’ex numero uno della Federal Reserve è tornato a invocare il lancio imminente di un bazooka fiscale anti-Covid-19 importante, sottolineando che un grande piano di stimoli è ancora necessario per garantire un pieno recupero all’economia degli Stati Uniti.

I futures sul Dow Jones salgono dello 0,13% a quota 31.473 punti; quelli sullo S&P 500 fanno + 0,23% a 3.918, mentre quelli sul Nasdaq aumentano dello 0,38% a 13.684 punti.

Nel corso di un’intervista rilasciata alla Cnbc, Yellen ha detto che “il prezzo di fare troppo poco è molto più alto del prezzo di fare qualcosa di grande”, aggiungendo che “i benefici saranno molto superiori ai costi nel più lungo periodo di tempo”.

Per ora, ha rassicurato Yellen, l’inflazione non dovrebbe essere la preoccupazione più grande, a dispetto di chi suona l’allarme reflazione, indicando come i tassi sui Treasuries a 10 anni siano arrivati a superare la soglia dell’1,3%, nelle ultime sessioni.

“Sono più di 10 anni che l’inflazione è molto bassa, sapete che è un rischio, ma è un rischio che la Federal Reserve e altri hanno gli strumenti per affrontare. Il rischio più grande è lasciare cicatrici nelle persone, permettere alla pandemia di infliggere un danno permamente alle loro vite e ai loro tenori di vita”.

Ieri il Dow Jones Industrial Average ha perso 119,68 punti, a 31.493,34 punti; lo S&P 500 è arretrato dello 0,44% a 3.913,97 punti, mentre il Nasdaq Composite ha ceduto lo 0,72% a 13.865,36.

Ha pesato il dato relativo alle richieste iniziali dei sussidi di disoccupazione che ha messo in evidenza come, nella settimana precedente, il numero dei lavoratori americani che ha fatto richiesta per la prima volta per ottenere i sussidi sia balzato a 861.000 unità, ben oltre le 773.000 unità stimate. Il dato della settimana precedente è stato rivisto inoltre al rialzo a 848.000 dai 793.000 inizialmente resi noti , a conferma di come il mercato del lavoro americano continui a soffrire gli effetti economici della pandemia Covid-19.

Il trend di Wall Street, questa settimana, è stato improntato alla debolezza: lo S&P 500 e il Nasdaq Composite hanno perso rispettivamente lo 0.5% e l’1,6%, mentre il Dow Jones è salito di appena +0,1%.