1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Wall Street: Dow Jones inizia maggio con rally oltre +300 punti, buy su titoli fine era lockdown

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Wall Street inizia il mese di maggio assistendo al rally soprattutto dei titoli delle società che beneficeranno maggiormente della riapertura delle economie, con la fine delle misure di restrizione e di lockdown varie. In forte rialzo soprattutto il Dow Jones, che balza di quasi 340 punti (+1%), a 34.214 punti; il Nasdaq sottoperforma con un incremento dello 0,16%, a 13.985 punti, mentre lo S&P 500 avanza dello 0,60% a 4.206 punti.

Tra i titoli interessati dal post pandemia Covid-19, salgono soprattutto Gap, che rimbalza di oltre +4%, Disney, Royal Caribbean, Caterpillar e Travelers Companies.

Focus sul titolo Berkshire, che sale di oltre +1,5% dopo la notizia riportata dalla Cnbc, secondo cui quando Warren Buffett, 90 anni, si dimetterà dalla carica di amministratore delegato di Berkshire Hathaway, sarà il vicepresidente Greg Abel a prendere il timone della holding.

Nel fine settimana, in occasione dell’assemblea annuale degli azionisti, Berkshire Hathaway ha annunciato di aver concluso il primo trimestre del 2021 con un utile operativo di $7,018 miliardi, in rialzo del 20% rispetto ai $5,871 miliardi dello stesso periodo del 2020, grazie alla ripresa di diversi business – da quello assicurativo a quello ferroviario -dai danni inflitti dalla pandemia Covid-19.

Buffett ha reso noto inoltre di aver avviato una nuova operazione di buyback azionario nel trimestre, riacquistando $6,6 miliardi di titoli Berkshire, dopo il record di buyback dello scorso anno, pari a $24,7 miliardi.

Sotto i riflettori anche Verizon, che venderà i propri asset media, che includono i portali web Yahoo e AOL, al gruppo di private equity Apollo Global Management per un valore di $5 miliardi. E’ quanto hanno annunciato le controparti. Si tratta praticamente di una svendita, se si considera che Verizon acquistò AOL nel 2015, pagando $4,4 miliardi, per poi rilevare Yahoo due anni più tardi per un valore di $4,5 miliardi. Nonostante la svendita il titolo Verizon sale dello 0,80% circa.

Ad aprile, l’indice S&P è salito di oltre +5%, beneficiando dell’ottimismo degli operatori per la stagione degli utili societari e per la ripresa dell’economia americana. Dall’inizio dell’anno, il listino è in rialzo dell’11%, e lo scorso giovedì ha chiuso anche a livelli record grazie ai risultati di bilancio di Apple e Facebook.

Sempre ad aprile il Dow Jones è salito del 2,7%, il Nasdaq Composite è balzato del 5,4%.