1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

United Airlines lancia 26 nuove rotte no-stop in Usa, ripristina molti voli globali. Tornano rotte da Newark verso Milano e Roma

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La compagnia aerea americana United Airlines ha annunciato il lancio di 26 nuove rotte no-stop per i voli interni agli Stati Uniti che partono dal Midwest e che sono diretti verso le città della costa tra le destinazioni estive più popolari.

Il gruppo di Chicago ha annunciato oggi di puntare a maggio a un’operatività complessiva pari al 52% di quella pre-pandemia del mese di maggio del 2019. Nel mese di maggio del 2020, nel pieno dell’alert della pandemia, i suoi voli erano stati pari ad appena il 14% della capacità rilevata nello stesso mese dell’anno precedente.

Sempre a maggio, United Airlines prevede voli nei paei dell’America Latina superiori di oltre +100% rispetto all’operatività del 2019.

Il titolo accoglie con favore la notizia, riportando in pre-mercato a Wall Street un balzo di quasi il 3%. All’interno degli Stati Uniti, le nuove rotte non-stop sono quelle da Cleveland, Cincinnati e Columbus, Ohio, St. Louis, Pittsburgh, Milwaukee e Indianapolis verso Portland, in Maine, Hilton Head e Myrtle Beach, nella Carolina del Sud e verso Pensacola, Florida.

Tra le principali rotte che United Airlines ripristinerà a livello globale, ci sono anche quelle da Chicago (ORD) a Tokyo Haneda (HND), Amsterdam (AMS), Munich (MUC), e Tel Aviv (TLV), e quella tra Newark e Milano (MXP) e Rome (FCO-Fiumicino). La decisione conferma la ripresa del settore aerea, sostenuta da un numero sempre più alto di persone vaccinate e, di conseguenza, dalla decisione delle stesse di tornare a viaggiare.

“Nelle ultime settimane, abbiamo assistito al numero di prenotazioni di voli più forte dall’inizio della pandemia – ha detto Ankit Gupta, vice direttore generale della pianificazione e prenotazione dei voli domestici di United – In un momento in cui rilanciamo i nostri voli per soddisfare questa domanda, l’aggiunta di voli stagionali rappresenta solo uno dei modi che stiamo adottando per trovare opportunità per aggiungere nuovi ed eccitanti servizi. E così come abbiamo fatto nell’intero periodo della pandemia (del coronavirus-Covid-19), continueremo a essere veloci e strategici con la nostra rete, al fine di fornire il giusto servizio per le destinazioni che i nostri clienti vogliono visitare”.

In generale, l’operatività dei voli domestici sarà pari al 58% della capacità di maggio del 2019, mentre quella dei voli internazionali inciderà per il 46% sulla stessa capacità del periodo pre-pandemia.