1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Rating ›› 

Telecom in testa all’S&P/Mib in scia decisione Agcom su taglio tariffe di terminazione

QUOTAZIONI A2a
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Seduta all’insegna degli acquisti, quella odierna, per Telecom Italia. A Piazza Affari il titolo del primo operatore di telefonia italiano è il migliore dell’S&P/Mib, segnando un rialzo superiore ai tre punti percentuali a 1,413 euroeuro, seguito a ruota da A2A in progresso del 2,98% a 2,52 euro. A mettere di buon umore in Borsa il gruppo guidato da Franco Bernabè sono la decisione sulle nuove tariffe di terminazione mobile varate dall’Agcom, che saranno implementate successivamente all`approvazione anche dell`antitrust e della discussione fra gli operatori. In una nota diffusa questa mattina, Euromobiliare nel commentare la decisione dell’autorità guidata da Corrado Calabrò ha dichiarato: “Il taglio pari a circa 33% in 3 anni è allineato alle nostre attese e prevede una discesa dagli attuali 8,85 centesimi per gli operatori `dominanti` Tim e Vodafone fino a 5,9 centesimi al minuto nel 2011”. Secondo gli esperti della sim milanese, l`intervento si applica a circa il 15% dei ricavi di un operatore mobile come Tim con impatti sul margine operativo lordo su circa metà dell`intervento. “La riduzione delle asimmetrie a favore degli operatori ‘minori’, quali Wind e 3 metterà gli stessi in ulteriore difficoltà”, concludono gli analisti. Intanto, Euromobiliare ha confermato la raccomandazione “reduce” e il target price a 1,45 euro.