1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Spunta il caso Perdue in Georgia che potrebbe gelare Wall Street (che tifa per un Congresso diviso)

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Wall Street continua a volare oggi con gli investitori sempre più convinti che lo scenario post elezioni sarà di Joe Biden alla Casa Bianca ma allo stesso tempo un Congresso USA diviso. A spingere gli acquisti degli investitori c’è infatti la prospettiva di un Senato controllato dai repubblicani che andrebbe a bloccare qualsiasi mossa da parte di un’amministrazione Biden volta a inasprire la regolamentazione e aumentare le tasse sulle imprese. Il commentatore della Cnbc, Jim Cramer, ha definito questo possibile esito elettorale come un “nirvana” per i mercati e le growth stocks.

Ancora mancano delle caselle per capire se effettivamente il Senato andrà ai Repubblicani e nelle ultime ore è aumentata l’incertezza legata allo Stato della Georgia dove il senatore repubblicano Perdue e proprio sulla soglia del 50%.

Se Perdue scendesse sotto tale soglia affronterà lo sfidante democratico Jon Ossoff in un ballottaggio del 5 gennaio. C’è quindi la possibilità che entrambi i seggi del Senato della Georgia per le elezioni di quest’anno vadano al ballottaggio. Infatti l’altro seggio del Senato della Georgia tra il senatore del GOP Kelly Loeffler e Raphael Warnock sembra già diretto al ballottaggio.

Le ultime indicazioni vedono comunque i repubblicani mantenere la maggioranza al Senato. Come ricorda USA Today, i democratici hanno cambiato due seggi in queste elezioni – in Arizona e Colorado – e hanno perso un seggio in Alabama, ottenendo un guadagno netto di un seggio. Entrando nel giorno delle elezioni, i democratici dovevano vincere quattro seggi per ottenere la maggioranza o tre se i democratici avessero vinto la Casa Bianca. Le possibilità rimanenti per i Democratici sono i due seggi della Georgia, nonché i seggi in Alaska e nella Carolina del Nord.