1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Bilancio Italia ›› 

Sanlorenzo: Ebitda rettificato 2020 sale a 70,6 mln (+6,5% a/a)

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Sanlorenzo ha chiuso il 2020, stando ai dati preliminari diffusi oggi, con un Ebitda rettificato consolidato di 70,6 milioni di euro, in crescita del 6,5% rispetto a 66 milioni conseguiti nel 2019. I ricavi netti nuovo si sono attestati a 457,7 milioni, mostrando un aumento dello 0,4% rispetto a 455,9 milioni al 31 dicembre 2019 e confermando l’outlook per l’esercizio. Questo risultato, spiega la società, è particolarmente importante se letto nell’attuale contesto ed è legato anche alla tenuta dei prezzi di vendita, resa possibile in ragione del posizionamento high-end del marchio, e a un mix prodotto con un’aumentata incidenza di yacht di maggiori dimensioni per le divisioni Yacht e Bluegame. Il backlog al 31 dicembre 2020, convenzionalmente scaricato dei ricavi netti nuovo realizzati nel corso dell’esercizio, è pari a 408,8 milioni contro i 444,3 milioni di fine 2019.

“I risultati del 2020, oltre le stime in un contesto estremamente complesso, sono l’ennesima prova dell’efficacia e della resilienza del modello di business di Sanlorenzo e della forza del brand; non solo la tenuta dei ricavi, ma anche e soprattutto il significativo incremento della marginalità operativa”, commenta Massimo Perotti, presidente esecutivo della società, aggiungendo che è da “sottolineare la sostanziale tenuta del portafoglio ordini a 408,8 milioni di Euro in considerazione delle oggettive difficoltà negli spostamenti e della cancellazione di tutti i saloni nautici nel mondo, salvo quelli di Genova e Fort Lauderdale”. “La solidità del backlog è rappresentata dalla vendita a clienti finali per oltre il 94% – prosegue il manager -. Ulteriore elemento rassicurante anche in prospettiva è la forte accelerazione nella raccolta ordini registrata nell’ultimo trimestre. Questa, unita alla positiva dinamica del mercato e al successo riscontrato dai quattro nuovi modelli lanciati come da programma nel corso dell’anno, ci permette di guardare con fiducia al 2021”.