1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Powell svela nuovi piani Fed: ‘serve un tapering accelerato’. Wall Street non la prende bene

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il presidente della Federal Reserve, Jerome Powell, nel corso dell'audizione al Senato Usa ha affermato che il rischio di una maggiore inflazione è aumentato e che la banca centrale statunitense discuterà nella prossima riunione circa l'opportunità di concludere il tapering con qualche mese di anticipo. Il prossimo meeting Fed è in programma il 14-15 dicembre. Pertanto si prospetta la possibilità di una riduzione degli acquisti mensili di obbligazioni a un ritmo più rapido rispetto al programma di $ 15 miliardi in meno al mese deciso all'inizio di novembre. “A questo punto, l’economia è molto forte e le pressioni inflazionistiche sono più elevate, ed è quindi opportuno, a mio avviso, considerare di concludere il tapering dei nostri acquisti di asset... forse qualche mese prima”, ha affermato Powell. “Mi aspetto che ne discuteremo nel nostro prossimo incontro”.

A ottobre l'inflazione statunitense ha toccato il +6,2% annuo, livello più alto dal lontano 1990.

Parole di Powell, che abbinate agli avvertimenti del ceo di Moderna sul rischio che la variante Omicron fiacchi l'efficacia dei vaccini Covid, stanno alimentando le tensioni tra gli investitori con gli indici di Wall Street arrivati a cedere oltre l'1,7% e volatilità schizzata nuovamente (+24%in area 28 punti).

Il ceo di Moderna, Stephane Bancel, ha dichiarato al FT di ritenere che i vaccini esistenti siano meno efficaci contro la nuova variante del Covid. E lo stesso Bancel aveva spiegato ieri che per sviluppare un vaccino specifico che contrasti la variante Omicron potrebbero essere necessari alcuni mesi. In aggiunta, Regeneron Pharmaceuticals ha affermato che il suo trattamento con anticorpi COVID-19 e altri farmaci simili potrebbero essere meno efficaci contro la variante Omicron.