1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Piazza Affari in deciso rialzo, scatto di Saipem sul boom del petrolio

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Piazza Affari si unisce agli altri mercati per festeggiare la vittoria di Joe Biden alle elezioni presidenziali Usa, aprendo la seduta odierna in deciso rialzo. Dopo l’avvio l’indice Ftse Mib segna un progresso del 2% tornando sopra la soglia dei 20.000 punti a 20.084 punti e proseguendo il rimbalzo a doppia cifra del 10% in questo primo scorcio di novembre. Questa mattina la Borsa di Tokyo ha raggiunto il livello più alto dal 1991, mentre i future sugli indici americani si muovono in territorio positivo.

Tra i singoli titoli del paniere principale di Piazza Affari, si mette in evidenza Saipem con un +4% in scia al balzo delle quotazioni del petrolio. La propensione al rischio scatenata dal mix vittoria di Joe Biden alle elezioni presidenziali Usa e dal no Blue Wave ha riportato il contratto Brent sul petrolio a riagguantare e superare quota 40 dollari al barile, complice il calo del dollaro.

Fitti acquisti anche su Stmicroelecrtonics che scatta in testa al listino con un salto di oltre il 4%. Infine, si segnala Bper Banca che guida il comparto bancario insieme a Banca Generali con un rialzo del 3%. Si segnala nessun segno negativo tra i titoli del paniere principale.

In questa settimana i mercati torneranno a concentrarsi maggiormente sul quadro macro e sugli sviluppi della pandemia, dopo un avvio di novembre catalizzato dalle banche centrali e soprattutto dalle elezioni presidenziali negli Stati Uniti. Come ricordano gli strategist di Mps Capital Services, “non sono però escluse ancora discussioni sull’esito elettorale e sull’implementazione dell’agenda economica del futuro presidente degli Stati Uniti”. Da seguire anche i colloqui tra UK e UE sulla Brexit.

Intanto è previsto per oggi il lancio della seconda emissione del BTP Futura, il titolo di Stato dedicato esclusivamente al risparmiatore retail. Il collocamento da parte del ministero dell’Economia e delle Finanze, che parte oggi lunedì 9 novembre fino a venerdì 13 novembre 2020 (fino alle ore 13.00), è interamente destinato a finanziarie le spese dei nuovi provvedimenti varati per fronteggiare la ripresa dell’epidemia da Covid-19.

Dal fronte macro si segnala l’indice Sentix sulla fiducia degli investitori nell’Eurozona, atteso in ulteriore peggioramento a novembre dopo il -8,3 di ottobre.