1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Piazza Affari e Borse europee attese aprire in deciso rialzo

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Sui mercati torna il sereno grazie all’annuncio della Federal Reserve (Fed) sul suo programma di acquisto di asset, che ha rassicurato gli investitori intimoriti da una possibile seconda ondata di epidemia di Covid-19. La banca centrale americana ha annunciato ulteriori misure di sostegno. La novità arriva con l’intenzione di acquistare anche i singoli corporate bond. In precedenza, la Federal Reserve aveva annunciato l’acquisto dei corporate bond sul mercato primario attraverso gli ETF. Ora, insieme a quegli acquisti, la banca centrale guidata da Jerome Powell rileverà anche corporate bond scambiati sul mercato secondario. La Fed ha anche aperto la procedura di registrazione per le banche desiderose di partecipare al suo programma di prestiti da 600 miliardi di dollari destinato alle imprese di medie dimensioni.

Così rassicurata, Wall Street ha chiuso in deciso rialzo, spazzando via i timori per l’aumento dei contagi in diversi stati americani. A questo riguardo, dalla Cina è giunto un elemento confortante con il numero di nuovi casi di coronavirus a Pechino in calo a 27 dai 36 della vigilia. I listini asiatici hanno così imboccato la via dei rialzi, con Tokyo che ha archiviato gli scambi odierni con un balzo di quasi il 5%. In Giappone oggi la BoJ ha ribadito la volontà di mettere in campo misure di politica monetaria espansiva senza esitazione in caso di bisogno, continuando a prestare attenzione all’impatto della pandemia da coronavirus sull’economia del Giappone.

In questo contesto le Borse europee dovrebbero rimbalzare in avvio, dopo un inizio di settimana in calo. Ieri Piazza Affari si è salvata sul finale di giornata con l’indice Ftse Mib che ha chiuso con un +0,43% a quota 18.969 punti.

La seduta odierna sarà movimentata da alcune indicazioni. In particolare, si attende dalla Germania l’indice Zew, che misura la fiducia delle imprese tedesche, relativo al mese di giugno. Nel pomeriggio l’attenzione si sposterà Oltreoceano dove verranno pubblicate le vendite al dettaglio e la produzione industriale. In agenda anche l’audizione di Jerome Powell, governatore della Fed, in Senato e il rapporto mensile dell’Aie sul mercato del petrolio. In Italia prosegue a Roma nella cornice di Villa Pamphili gli Stati Generali con il presidente del consiglio Giuseppe Conte.