1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Nucleare, Zuccoli caldeggia un maxi-consorzio

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Un consorzio made in Italy per riportare il nucleare in Italia entro 12 anni. Giuliano Zuccoli, presidente del consiglio di gestione di A2A e presidente di Edison, ha messo nero su bianco il piano pro-atomo proponendo la costituzione di un consorzio composto dai numeri uno dell’energia italiana e dei settori collaterali. Zuccoli, durante una conferenza stampa promossa per illustrare la visita di una delegazione di EnergyLab – centro di ricerca fondato da Fondazione Aem, Fondazione Edison e Regione Lombardia, presso l’impianto nucleare di Olkiluoto, in Finlandia – ha rimarcato che “l’Enel è l’unico operatore italiano tornato nel settore visto che ha acquistato aziende attive nel nucleare all’estero e ha siglato un accordo in Francia per l’Epr. Per il momento non abbiamo parlato con Enel e non c’è nulla di concreto”. Pur non escludendo l’impegno della francese EdF, azionista di Edison, Zuccoli ha precisato che “il progetto è italiano ma non possiamo nasconderci dietro un dito: EdF è il principale produttore al mondo e può aiutare”.