1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

La scure di Fitch si abbatte su debito sovrano Turchia. Rating ‘junk’ come Brasile e Grecia

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Lira turca sotto i riflettori, dopo l’annuncio dell’agenzia di rating Fitch, che ha rivisto al ribasso la valutazione del debito sovrano di Ankara a “junk”. Il rating è stato abbassato a BB-, giudizio inferiore di ben tre gradini rispetto a quello di “investment-grade”, e allo stesso livello di quello di Brasile, Grecia e Bangladesh.

Così commenta la performance della valuta Ricardo Evangelista, Analista Senior di ActivTrades:

“La Lira turca è sotto i riflettori, dopo il downgrade di questo fine settimana del rating del paese da parte di Fitch. Basando la sua decisione sul deterioramento della democrazia istituzionale e sulla perdita di credibilità delle politiche economiche (un chiaro riferimento alla decisione del presidente Erdogan di licenziare il capo della banca centrale), l’agenzia ora valuta il debito sovrano della Turchia come BB-, che è inferiore al grado di investimento e manterrà la Lira sotto pressione”.

Il downgrade di Fitch è stato motivato, oltre che con i timori sull’indipendenza della banca centrale della Turchia, anche con le preoccupazioni sul rischio di ulteriori sanzioni Usa dopo la notizia della consegna di parti di un sistema missilistico russo alla Turchia, fortemente criticato dall’amministrazione Trump.

Al momento, il rapporto dollaro-lira turca rimane attorno a 5,7260.