1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Intesa Sanpaolo porta in Borsa la prima Siiq, partita offerta azioni Immit -3-

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il collocamento di Immit prevede la concessione, da parte dell’azionista venditore Intesa Sanpaolo ai coordinatori dell’offerta globale, di un’opzione Greenshoe per la sottoscrizione al prezzo d’offerta di un ulteriore 12,5% dell’offerta globale (massimo ulteriori 18.549.499 azioni). In caso di integrale esercizio della Greenshoe, la percentuale del capitale di Immit posseduta dal mercato sarà pari al 57,4%. Le domande di adesione all’offerta pubblica dovranno essere presentate per quantitativi minimi di 1.500 azioni (Lotto Minimo) o suoi multipli, pari a 5.400 Euro calcolati sulla base del prezzo massimo, ovvero per quantitativi minimi pari a n. 7.500 azioni (Lotto Minimo Maggiorato) o suoi multipli, pari a 27.000 Euro calcolati sulla base del prezzo massimo. È inoltre prevista l’attribuzione gratuita di 1 azione ordinaria IMMIT ogni 20 azioni assegnate, per gli azionisti che ne manterranno l’ininterrotta titolarità per un periodo di dodici mesi dalla data di pagamento (cosiddetta bonus share). Il pagamento delle azioni assegnate dovrà essere effettuato entro l’11 giugno 2008. L’offerta globale è coordinata e diretta da Banca IMI e Lehman Brothers nel ruolo di Joint Global Coordinators; Banca IMI svolgerà anche il ruolo di Responsabile del Collocamento per l’offerta pubblica e Lehman Brothers di Sponsor dell’operazione. Chiomenti Studio Legale è advisor legale per Intesa Sanpaolo e per IMMIT, mentre le banche collocatrici sono assistite dallo studio Baker & McKenzie.