1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Intesa Sanpaolo lancia 31 nuovi Premium Cash Collect su azioni italiane, europee ed Usa

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Si amplia ulteriormente la gamma degli strumenti di investimento emessi da Intesa Sanpaolo tramite la Divisione Imi Corporate & Investment Banking, grazie a 31 nuovi certificati Premium Cash Collect con barriera europea dal 60% all’80% che, a partire da oggi 25 maggio, sono quotati sul mercato SeDeX di Borsa Italiana. I prodotti prevedono la possibilità di ottenere premi condizionati dall’andamento dell’azione sottostante in caso di rialzi, stabilità o ribassi entro il livello barriera, accompagnati anche da un premio incondizionato. La loro peculiarità è quella di poter scadere anticipatamente rimborsando il
prezzo di emissione al verificarsi di determinate condizioni.

I nuovi Express di Intesa Sanpaolo sono Certificati d’Investimento a Capitale Condizionatamente Protetto che corrispondono all’investitore un premio fisso incondizionato il primo anno (dal 5,80% al 10,11%). Dal secondo anno, per ogni anno, è prevista la possibilità di ottenere il pagamento del premio condizionato (dal 5,80% al 10,11%) se l’azione sottostante quota ad un livello maggiore o uguale al livello barriera. Inoltre, se il sottostante quota ad un livello maggiore o uguale al Livello Express, il certificato scade anticipatamente rimborsando anche il prezzo di emissione.
In particolare, tutti i prodotti quotati oggi 25 maggio presentano un prezzo di emissione pari a 100 euro, durata di 48 mesi e barriera osservata unicamente alla scadenza. I certificati prevedono inoltre il pagamento di 1 premio fisso incondizionato a maggio 2022, indipendentemente dall’andamento dell’azione sottostante, e offrono la possibilità di percepire fino a 3 premi condizionati annuali: affinché avvenga il pagamento del premio condizionato è sufficiente che il sottostante nelle relative date di valutazione abbia un valore maggiore o uguale al Livello Barriera. Inoltre, a maggio 2023 e maggio 2024, se l’azione sottostante quota ad un livello maggiore o uguale al Livello Express, il certificato scade anticipatamente rimborsando il Prezzo di Emissione. Tra i sottostanti troviamo alcune big italiane di Piazza Affari, colossi europei e giganti USA.

Il Premium Cash Collect su General Motors

A titolo di esempio, vediamo in dettaglio il funzionamento di un certificato: il Premium Cash Collect su General Motors (ISIN IT0005445637).
Questo certificato pagherà 1 premio fisso incondizionato di 9,69 euro il 20 maggio 2022. Si segnala che affinché vengano riconosciuti i premi alle date di pagamento è necessario che i certificati siano acquistati entro tre giorni lavorativi prima della data effettiva di pagamento. Qualora il valore dell’azione General Motors dovesse essere al di sotto della barriera (pari a 41,6325), il certificato pagherà in ogni caso l’importo di 9,69 euro.
Nei successivi 3 anni, salvo il caso di avvenuta estinzione anticipata, il certificato corrisponde un premio annuale condizionato dall’andamento del sottostante. Il pagamento del premio di 9,69 euro in questo caso è condizionato alla performance dell’azione di General Motors. Se nel giorno di valutazione il prezzo del sottostante dovesse essere pari o superiore al livello barriera (pari al 75% dello strike iniziale), l’investitore percepirà il premio annuale. Inoltre, se l’azione sottostante quota ad un livello maggiore o uguale al livello express (pari al 100% del valore di riferimento iniziale), il certificato scade anticipatamente rimborsando anche il prezzo di emissione.
Salvo il caso di rimborso anticipato, a scadenza (20 maggio 2025) l’investitore percepirà il prezzo di emissione del certificato (100 euro) maggiorato dell’ultimo premio condizionato di 9,69 euro qualora il valore dell’azione General Motors (alla data di valutazione finale del 16 maggio 2025) dovesse essere pari o superiore del livello barriera pari a 41,6325 (il 75% del valore iniziale del sottostante). In caso contrario il certificato rimborserà un importo commisurato alla performance negativa dell’azione sottostante.
Si ricorda infine che l’investimento in certificati con azione sottostante denominata in una valuta diversa dall’euro non comporta per l’investitore il rischio legato all’andamento del tasso di cambio: tutti i certificati sono denominati in euro e sia i premi intermedi che il rimborso a scadenza avvengono in euro.

L’elenco completo dei certificati di Intesa Sanpaolo è disponibile su: https://www.intesasanpaolo.prodottiequotazioni.com/