1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Giu’ Autostrade, debole anche Antonveneta

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

All’interno dell’S&P/Mib40, il rosso più intenso è stato quello accusato dal titolo difensivo Autostrade. A disseminare il panico tra gli investitori sembra sia stato nuovamente il ventilato aumento dei tassi di interesse da parte della Banca Centrale Europea, che, per una società indebitata come quella guidata da Vito Gamberale, avrebbe un effetto molto pesante sugli utili. In netto calo anche le banche Bnl e Antonveneta, nel giorno in cui il numero uno della banca olandese Abn Amro, Rijkman Groenink, ha incontrato il governatore di Bankitalia, Antonio Fazio, in un vertice che potrebbe rivelarsi decisivo per il dossier dell’istituto padovano e per l’eventuale Opa. Particolarmente deboli anche i titoli Enel e ST Microelectronics, in scia a un settore dei semiconduttori che a Wall Street procedeva a passo incerto in corrispondenza della chiusra del listino milanese. Tra i non molti titoli in ascesa, si segnalano il rimbalzo di Autogrill e il buon andamento di FastWeb. Bene anche Unicredit, che ha tratto spunto dalla revisione al rialzo del target price a 5,3 euro operata dagli analisti di Deitsche Bank.