1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

I finanziari penalizzano i listini del Vecchio Continente

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

A metà settimana l’indice delle blue chip europee (Dj Stoxx) ha chiuso in forte calo, -4,55%, a quota 2009 punti. Penalizzato dalle vendite soprattutto il comparto finanziario dopo i deludenti risultati di Deutsche Bank che ha annunciato per il quarto trimestre del 2008 una perdita record di 4,8 miliardi di euro.
A Londra, l’indice Ftse ha terminato a quota 4175 punti, (-5,09%). Maglia nera del listino inglese Enterprise Inns (-24,9%), seguito da Royal Bank Scotland (-17,03%). In evidenza, tra le blue chip solo Amec (+5,49%).
L’indice tedesco Dax ha invece terminato a quota 4435 punti, (-4,36%). Peggior titolo del listino di Francoforte Deutsche Postbank (-16,79%), seguita da Siemens (-11,64%). Nessun titolo termina la seduta in terreno positivo.
A Parigi il Cac40 ha terminato a 3056 punti, (-4,43%). Pecora nera a Parigi Axa (-10,79%), seguita da Saint-Gobain (-10,53%). Tra le blue chip del listino francese in evidenza solo Sanofi-Aventis (+1,95%).