1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Fiat, Rasbank dice “buy” ma mette il target sotto revisione

QUOTAZIONI Fiat Chrysler Automobiles
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il cda di Fiat ha ratificato un accordo che prevede la cancellazione della put option e lo scioglimento delle joint venture per acquisti congiunti e per la produzione di motori e trasmissioni. Fiat otterrà immediatamente un miliardo di euro (1,02 euro per azione), mentre la residua parte (550 milioni, cioè 0,56 euro per azione) verrà versata nelle casse del gruppo entro 90 giorni, il termine stabilito per concludere lo scioglimento delle joint venture. Gli altri punti dell’accordo prevedono che GM restituisca la quota del 10% che ancora detiene in Fiat Auto, che GM acquisisca il 50% dell’impianto Fiat di Bielsko Biala ed il 50% della proprietà intellettuale. Fiat e GM continueranno a sviluppare congiuntamente le piattaforme su cui hanno realizzato modelli comuni. Da Rasbank arriva un plauso. “Giudichiamo molto positivamente l’accordo raggiunto”, dicono gli analisti, “la somma di 1,55 miliardi deve essere considerata in parte come un conguaglio per la cancellazione della put option, in parte come il corrispettivo della cessione di tecnologia”. Gli esperti della sim milanese ritengono che l’effetto sul titolo del Lingotto sarà molto positivo poiché l’impatto del conguaglio è di 1,58 euro per azione non diluiti, un impatto che i prezzi correnti scontano solo in minima parte (Rasbank stima 0,2 euro per azione). “Occorre osservare”, aggiungono gli analisti “che con l’operazione annunciata ieri Fiat rinuncia alla possibilità di cedere un asset lossmaking e che lo scioglimento delle jv potrebbe portare ad un incremento dei costi nell’immediato futuro. Con l’incasso di 1,55 miliardi si fa più concreta anche l’ipotesi di una dilazione della conversione del prestito convertendo da 3 miliardi di euro, che ha un impatto contro-diluitivo di circa 0,92 euro per azione non ancora scontato dal mercato”. “Per i due motivi citati ci aspettiamo che il prezzo del titolo possa crescere in misura un po’ inferiore rispetto a quella teorica”, ritengono gli analisti di Rasbank, che confermano su Fiat il target a 7,95 euro ed il rating “buy”. Il prezzo obiettivo è tuttavia sotto revisione. “La conclusione della vicenda put ci permetterà di esprimere un target price con maggiore cognizione di causa”, concludono dalla sim milanese.