1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Fattore Biden ha la meglio su ansia COVID-19, Wall Street in rialzo. UnitedHealth in rally +12%

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Apertura al rialzo per gli indici azionari americani, che beneficiano della rimonta inattesa del candidato democratico Joe Biden nel giorno del SuperTuesday. Il Dow Jones balza di 532 punti circa (+2%), a 26.421,35 punti, lo S&P 500 è in rally dell’1,55% a 3.048,81, mentre il Nasdaq Composite avanza dell’1,28% a 8.794,81 punti.

Joe Biden ha vinto negli otto dei 14 stati in cui si sono svolte le primarie democratiche. Biden si è aggiudicato Virginia, North Carolina, Alabama, Oklahoma, Tennessee, Minnesota, Arkansas e anche il Massachusetts, lo stato di casa di Elisabeth Warren, tra le grandi sconfitte del supermartedì.

Bernie Sanders, considerato dal mondo dell’alta finanza nemico dei mercati, si è aggiudicato appena quattro stati tra cui la California, che è comunque quello più popoloso e quindi quello con maggior numero di delegati (415).

Le borse sperano di sventare il pericolo ‘Bernie Sanders’ e mettono da parte l’ansia per il diffondersi, a livello globale, del coronavirus e della relativa malattia COVID-19.

Si mette in evidenza tra i titoli soprattutto United UnitedHealth Group, che vola del 12% circa, sempre per l’effetto Biden, visto che con la sua vittoria si smorzano i timori sulla fattibilità del programma “Medicare for All” proposto dal senatore Sanders, che darebbe filo da torcere alle società che forniscono assicurazioni sanitarie private.