1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

L’Europa chiude l’ottava con il segno meno, cade il Dax affossato da Volkswagen

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Seduta a due facce in Europa. Positive fino a metà giornata le Piazze continentali si sono via indebolite fino a scendere decisamente in negativo in scia a un dato sulla fiducia dei consumatori americani nettamente inferiore alle attese. La performance peggiore è stata appannaggio di Francoforte, dove il Dax ha perso l’1,70% a 5308 punti, trascinato verso il basso dalla picchiata di Volkswagen, che con un ribasso del 16,2% è arrivata a pesare per circa metà della performance negativa dell’indice. Il ribasso ha avuto luogo dopo che il cfo del gruppo, Hans Dieter Poetsch, ha dichiarato che sarà necessario un aumento di capitale da circa 4 miliardi di euro per portare a termine l’approvata fusione con Porsche. A livello settoriale quello automobilistico è stato così il comparto peggiore in Europa, con lo stoxx di settore che ha perso oltre 3 punti percentuali. Ha brillato invece il settore del lusso dopo che Swatch (+10,7% a 46,5 franchi) di prima mattina ha emesso un outlook più che confortante per i prossimi mesi. Il gruppo ha segnalato una tendenza molto positiva del fatturato e del margine operativo di maggio e giugno rispetto ai primi quattro mesi dell’esercizio in corso, una conferma di tale tendenza in luglio e la convinzione che il trend sia destinato a proseguire nei prossimi mesi.
Tra le altre Piazze principali a Parigi il Cac40 ha chiuso in calo dello 0,82% a 3493 punti e il Ftse100 londinese con un -0,93% a 4711 punti.