1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Eni, perforato con successo pozzo esplorativo in acque Usa Golfo del Messico

QUOTAZIONI Eni
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Nuovo successo esplorativo per Eni. Il gruppo del Cane a sei zampe fa infatti sapere di avere perforato con successo un pozzo esplorativo sulla scoperta di Stones, situata nel permesso Walker Ridge 508, a una profondità d’acqua di 2.300 metri, a circa 325 km dalle coste della Louisiana. Il pozzo esplorativo Stones-3, perforato a circa 1,6 chilometri a Nord del pozzo di scoperta Stones-1, ha raggiunto una profondità totale di circa 9 mila metri, incontrando numerosi livelli sabbiosi mineralizzati a olio. I dati acquisiti con questo pozzo saranno ora analizzati per pianificare le future attività di perforazione volte a delimitare le dimensioni della scoperta. Eni detiene in Stones una quota del 15%. Gli altri partner sono Shell (35%, operatore), Marathon (25%) e Petrobras (25%). La Stones unit (un’area costituita da 10 blocchi), che contiene anche altre opportunità esplorative, fa parte del portafoglio esplorativo che Eni ha recentemente acquisito dall’americana Dominion. Negli Stati Uniti, Eni detiene partecipazioni in 408 blocchi nel Golfo del Messico, di cui il 70% nelle acque profonde, ed è tra i principali produttori nell’area con una capacità di produzione giornaliera di oltre 110.000 barili di olio equivalente, di cui il 60% è operato. Eni possiede inoltre partecipazioni in 158 licenze nell’area del North Slope in Alaska.