1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Elon Musk a processo per acquisto da 2,6 mld $ di SolarCity. Mr Tesla difende operazione, rischia di dover pagare risarcimento monstre

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Elon Musk difende l'acquisizione di SolarCity da parte di Tesla. L'operazione da 2,6 mld di dollari, risalente al 2016, è nel mirino di fondi pensione sindacali e gestori patrimoniali che hanno intentato una causa sostenendo che il consiglio di amministrazione di Tesla avrebbe acquistato SolarCity proprio mentre stava per finire i soldi. Musk possedeva una quota del 22% in SolarCity, fondata dai suoi cugini.

Musk nega che l'accordo fosse un salvataggio di SolarCity. "Dal momento che si trattava di una transazione stock-for-stock e possedevo quasi esattamente la stessa percentuale di entrambi, non c'era alcun guadagno finanziario", ha detto il ceo di Tesla. Musk, che si è presentato con abito scuro, camicia bianca e cravatta scura, ha affermato inoltre che per anni prima dell'accordo con SolarCity vedeva l'azienda di pannelli solari come una parte naturale della transizione verso l'energia sostenibile. Musk ha specificato di non avere il controllo della nomina dei membri del CdA o il loro compenso e che hanno negoziato l'accordo con SolarCity e le sue condizioni economiche senza la sua influenza.

La testimonianza di Musk dà il via a un processo di due settimane a Wilmington, nel Delaware. Gli azionisti hanno chiesto alla corte di ordinare a Musk di rimborsare a Tesla quanto speso per l'accordo, che rappresenterebbe una delle più grandi sentenze mai pronunciate contro un singolo individuo.