1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Dollaro sostenuto dal ritorno d’attualità dell’ipotesi duplice rialzi tassi Fed

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Dollaro tonico in attesa dei verbali Fed in uscita stasera. Il biglietto verde trova sponda nell’ascesa oltre le attese dell’inflazione e dalle parole di alcuni esponenti della Fed che hanno alimentato le attese su rialzi dei tassi di interesse. Il cross euro/dollaro questa mattina cede lo 0,28% a 1,1281. Dennis Lockhart (presidente della Fed di Atlanta) e John Williams (presidente della Fed di San Francisco) hanno entrambi suggerito che due o tre rialzi dei tassi entro la fine dell’anno appaiono possibili, inoltre Lockhart ha osservato che un rialzo dei tassi rimarrà comunque sul tavolo nella prossima riunione del FOMC in programma a giugno. Entrambi sono membri non votanti del FOMC. 

Intanto ad aprile l’inflazione statunitense è salita dello 0,4% su base mensile, il dato più alto da febbraio 2013, sospinta dal recupero dei prezzi dei carburanti, mentre il dato core ha mostrato un rallentamento su base tendenziale. “La nostra impressione è che il mercato abbia interpretato le figure odierne positive a tal punto da rivedere le aspettative sul rialzo dei tassi d’interesse da parte della Fed – commenta Vincenzo Longo, market strategist di IG – . Il consenso sembrerebbe spostarsi verso un duplice ritocco dei tassi entro la fine dell’anno”. “Crediamo che entrambi i rialzi possano verificarsi solo dopo l’estate – aggiunge Longo – quando il quadro macro sarà più chiaro e il petrolio si sarà stabilizzato”.