1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Difensivi presi di mira a piazza Affari, colpa del rialzo tassi

QUOTAZIONI Enel
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Brusco scivolone per i titoli difensivi a piazza Affari. Enel accusa un ribasso del 2,19%, scambiando a quota 7,47 euro. Terna perde il 2,49% a 2,23 euro. Male Autostrade (-2,58%) a 22,52 euro. Pecora nera Snam, in ribasso del 3,08% a 4,4275 euro. A dare scacco matto al comparto più difensivo di Milano le parole di Antonio Fazio. Il governatore della Banca d’Italia ha osservato che i bassi tassi d’interesse non hanno aiutato lo sviluppo. Una goccia che è diventata un oceano a piazza Affari. Gli operatori spiegano a Spystocks che è proprio “l’ipotesi di un rialzo dei tassi dei tassi di interesse a spingere al ribasso le quotazioni di queste azioni. Un rialzo dei rendimento potrebbe avere ripercussioni sui bilanci di queste società, giudicate indebitate”. Altri si dicono però scettici su questa teoria e giudicano eccessivo l’accanimento in atto sui Enel&Co.