1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Denaro su Seat, Alitalia scatta sulle parole di Berlusconi

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

A Milano, all’interno di un S&P/Mib40 ricco di azioni in deciso rialzo, il denaro si è concentrato sulle banche Capitalia e Bpu, ma gli acquisti non hanno disdegnato nemmeno i titoli delle società industriali Fiat, nuovamente sopra quota sei euro, e Finmeccanica. Per quanto riguarda l’azione del gruppo automobilistico torinese, in un comunicato recentemente pubblicato dal Lingotto si legge che “Benché l’opzione put (di vendita di Fiat Auto a General Motors, ndr) sia esercitabile dal 24 gennaio 2005, Fiat ha deciso di aspettare la conclusione del processo di mediation”. L’azione della società capitanata da Pier Francesco Guarguaglini è stata invece sostenuta dalla notizia che Finmeccanica è stata scelta dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri come socio privato per la costituzione di una società mista per la gestione dei servizi generali della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Tra le migliori blue chip della giornata si è fatta notare anche Seat Pagine Gialle. Gli operatori di mercato hanno evidenziato che l’azione potrebbe essere stata trainata dai buoni fondamentali. Bene FastWeb, che ha dato una bella scrollata di spalle al taglio del target price operato dagli analisti di Centrosim. Ha chiuso in forte calo il titolo Tiscali, dopo i guadagni che hanno caratterizzato le ultime sessioni borsistiche. Debole Mediaset. Infine, nel Midex, il titolo Alitalia è balzato in avanti sulle parole del Presidente del consiglio, Silvio Berlusconi, che ha parlato della possibilità di un’alleanza con Air France. Il titolo del vettore italiano, dopo essere anche stato sospeso dalle contrattazioni, ha archiviato il martedì in salita di poco più dell’11,5%.