1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Dax torna sopra i 10 mila punti, positivi anche gli altri listini europei

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le borse del vecchio continente chiudono positive in scia della parole pronunciate ieri da Janet Yellen. Nel corso di un incontro all’Economic Club di New York il n.1 della Federal Reserve ha ribadito che, causa le tensioni globali, il processo di normalizzazione dei tassi della prima economia procederà all’insegna della “cautela”. A Londra il Ftse100 ha così chiuso in rialzo dell’1,59% a 6.203,17 punti mentre il Dax è salito dell’1,6% a 10.046,61 punti. +1,78% a 4.444,42 punti per il Cac40 e +0,7% dello spagnolo Ibex a 8.870,2.

A Parigi rally per Vallourec (+6,99%), che ha siglato un contratto con l’Abu Dhabi National Oil Company per la fornitura di tubazioni nel triennio 2016-2018, e Carrefour (+3,76%), dopo che il socio Península Participacoes ha incrementato la quota detenuta. Sul listino della City +0,41% per Marks & Spencer nonostante la bocciatura a “hold” da parte di Jefferies mentre a Francoforte Metro ha registrato un +11,52% dopo ave annunciato la l’annuncio della separazione in due distinte società quotate.

“L’impressione è che la Fed stia calibrando la sua politica monetaria con le parole, in modo da arginare ogni tentativo di apprezzamento del dollaro”, ha commentato Vincenzo Longo, Market Strategist di IG. “Crediamo -continua Longo- che se gli indici non dovessero superare il test dei massimi di marzo, le vendite potrebbero presto ripartire”.