1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Covered: Gm e Fiat sull’orlo della put

QUOTAZIONI Fiat Chrysler Automobiles
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Mancano 4 giorni al 24 gennaio, data a partire dalla quale il contratto put in mano a Fiat diverrà esercitabile. L’atteso incontro al vertice ancora non c’è stato, data e luogo sono tenuti strettamente riservati. Ieri Montezemolo ha espresso il proprio ottimismo “Fiat ha l’assoluta certezza dei propri diritti” a cui ha fatto da controcanto il nervosismo di Detroit con il direttore finanziario Devine che, durante la conference call seguita alla presentazione dei risultati trimestrali, ha risposto così a una domanda sulla questione: “Può fare molte domande su Fiat, ma non c’è niente che io possa aggiungere”, tradendo un disagio chissà se legato più alla questione put o alla situazione difficile in cui si trova Gm. Il rischio di un abbassamento del rating dei bond Gm da BBB- a “junk bonds” diverrebbe realtà quasi automaticamente se Detroit sborsasse troppo per chiudere la faccenda put. D’altronde non pagare significherebbe un ricorso ai tribunali sconveniente per entrambi e Gm potrebbe dover accollarsi 8 miliardi di debito Fiat Auto. Ma se Sparta piange, Atene non ride e proprio la difficile situazione in cui si trova intrappolata General Motors potrebbe rendere più difficile il negoziato su cui tanto punta Fiat. Se volete scommettere su Fiat sono disponibilile call di Sal.Oppenheim con strike 5,5 euro e scadenza a marzo le call 6 euro di Banca Imi in scadenza a marzo o la call Société Générale con strike 6,5 e scadenza a giugno. Al ribasso il mercato offre la put di Deutsche Bank con strike 6 euro e scadenze marzo e giugno oppure infine la put di SocGen a 5,2 euro e scadenza a giugno.