1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Cosa c’è dietro un +5.500% in Borsa? Per il ceo di Shift è tutto merito di stipendi più alti facendo leva sull’M&A

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Comprare aziende più piccole e aumentare la paga dei loro lavoratori: è questa la strategia attuata da Masaru Tange che gli ha permesso di trasformare la sua azienda nel titolo più performante del Giappone.

Questa società giapponese ha guadagnato il 5,500% in Borsa

La Shift Inc. di Tange, un tester di software, ha acquisito altre imprese correlate alla sua catena di produzione e ha aumentato gli stipendi dei loro ingegneri. Da qui le azioni di Shift sono aumentate di oltre il 5.500% da quando si è quotata in borsa nel 2014, registrando così la migliore performance dell’indice azionario di riferimento di Tokyo. La capitalizzazione di mercato della società è salita a più di 2,3 miliardi di dollari, spingendo il valore del titolo di Tange del 33% a circa 770 milioni di dollari.

Tange, 46 anni, dice che il suo modello di business tenta di rimuovere le inefficienze nell’industria del software giapponese e non è la tipica pausa dalla strategia di M&A al fine di acquistare un’azienda e cercare di ridurre i costi. “Ho un forte desiderio di salvare questi giovani dipendenti”, ha detto Tange. “Voglio creare un ambiente di lavoro equo attraverso M&A”.

Cresciuto in quella che descrive come una famiglia ordinaria a Hiroshima, nel sud-ovest del Giappone, da genitori dipendenti pubblici, Tange ha fondato Shift nel 2005 dopo essersi laureato in ingegneria meccanica e aver trascorso più di cinque anni lavorando per una società di consulenza. Shift ha iniziato facendo consulenza e poi nel 2009, è entrato nel business dei test del software. L’AD ha sottolineato che voleva cambiare la percezione che il lavoro degli ingegneri sui test di software non era un lavoro di seconda classe, anche pagandoli di più. Così per un servizio il cui prezzo di mercato era di 2 milioni di yen (18.280 dollari), Shift avrebbe pagato 1,5 milioni di yen, permettendogli così di acquistare più clienti.

Shift ha acquisito la società di Yusuke Sato nel 2016 e oggi la società nipponica ha 3.308 ingegneri dipendenti permanenti, in aumento di oltre 14 volte rispetto ai 228 alla fine di novembre 2015 e ha acquisito almeno 14 aziende.

L’aumento degli ingegneri porta direttamente alla crescita delle entrate perché consente all’azienda di fare più affari, secondo Go Saito, analista di Credit Suisse Group AG. Le entrate difatti sono salite a 28,7 miliardi di yen nei 12 mesi terminati ad agosto 2020, più che triplicando il livello di tre anni prima. L’utile è aumentato a 1,6 miliardi di yen, rispetto ai 208 milioni di yen di tre anni prima. Gli ingegneri del software sono sottopagati in Giappone rispetto agli Stati Uniti e c’è una carenza secondo Saito. Questo è uno dei motivi per cui il modello di Shift di esternalizzare i test del software funziona.