1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Bilancio Italia ›› 

CIR in utile per 42 mln nel 2015, torna il dividendo (0,044 euro)

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

CIR torna in utile nel 2015 con ricavi e marginalità in crescita. Il gruppo attivo nei settori media (L’Espresso), componentistica per autoveicoli (Sogefi) e sanità (Kos) ha riportato nell’esercizio 2015 ricavi pari a 2.544,4 milioni di euro, in crescita del 6,3% rispetto ai 2.392,6 milioni nel 2014. L’aumento è trainato da Sogefi e KOS, che hanno conseguito crescite rispettivamente dell’11,1% e 11,9%. Il margine operativo lordo (EBITDA) è stato pari a 218,2 milioni (8,6% dei ricavi), in aumento del 10,9% rispetto a 196,8 milioni nel 2014 (8,2% dei ricavi). L’utile netto del gruppo è ammontato a 42 milioni rispetto a una perdita netta di 23,4 milioni nel 2014. Il Consiglio di amministrazione ha deciso di proporre all’Assemblea degli Azionisti un dividendo unitario di 0,044 euro messo in pagamento il 25 maggio 2016 con stacco della cedola in data 23 maggio. “Con il ritorno al dividendo abbiamo voluto dare un segnale di fiducia a tutti i nostri azionisti. Siamo impegnati e continuiamo a investire nello sviluppo delle nostre aziende in un’ottica di lungo periodo”, ha rimarcato Rodolfo De Benedetti, presidente di CIR.
“Il 2015 – ha dichiarato l’amministratore delegato di CIR, Monica Mondardini – è stato un anno positivo per il gruppo. Siamo tornati in utile grazie ai migliori risultati delle nostre partecipate e alle buone operazioni della capogruppo, in particolare la cessione di Swiss Education Group. Ci attendono altre sfide complesse in tutte le nostre attività ma siamo soddisfatti del cammino fin qui percorso nell’interesse della società e di tutti i suoi azionisti”.