1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Chiusura nel segno rosso per le piazze europee

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La giornata di scambi si è conclusa in territorio negativo per le borse europee. Gli scambi in Europa risentono ancora dello sfasamento di ‘un’ora, dovuto all’introduzione dell’ora legale, che sposta fino a fine settimana l’avvio di Wall Street alle 16,30. Questo implica che in Europa la vera giornata di borsa, quella influenzata anche dagli operatori Us, dura solo un’ora circa. Il prezzo del petrolio appare stabile, a cavallo dei 53 dollari, un livello comunque sostenuto in termini assoluti.
Anche la moneta unica europea si è presa una pausa sul dollaro, posizionandosi da qualche seduta poco sotto la soglia di 1,30 dollari. Sull’indice guida DJ Eurostoxx50 i titoli peggiori sono stati quelli di Abn Amro, appesantita dalle vendite in seguito alla sua operazione di scalata al capitale dell’italiana Antonveneta. Segno meno anche per: Ahold, Crédit Agricole, Basf, Axa, Alcatel e Unicredit. In territorio positivo spiccano i titoli San Paolo, Unilever, L’Oréal e Carrefour. Al terime degli scambi il Cac40 di Parigi ha chiuso in ribasso dello 0,42%, Francoforte ha perso lo 0,10% mentre Amsterdam si è fermata a -0,67%.