1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Borse Tokyo, Shanghai e Seoul chiuse, bene Sidney dopo RBA e Hong Kong sulla scia di Wall Street

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La borsa di Tokyo rimane chiusa, in occasione della festività della Golden Week che si celebrerà fino al prossimo 6 maggio. Tra le borse chiuse, anche quella di Shanghai e di Seoul.

L’MSCI Asia ex Japan è positivo, con un rialzo dello 0,66% circa. Sale anche la borsa di Hong Kong, dopo il tonfo -4% della sessione precedente. Pubblicato il dato relativo al Pil del primo trimestre, che ha confermato l’effetto coronavirus sull’economia della città stato. La borsa di Hong Kong sale comunque dello 0,77%; anche Sidney positiva con +1,48%. Lo Straits Times di Singapore avanza dello 0,78% circa.

Il prodotto interno lordo di Hong Kong ha sofferto una contrazione pari a -8,9% su base annua, riportando la flessione più forte dal 1974. In un comunicato stampa, Paul Chan, segretario all’economia di Hong Kong, ha detto che “il contesto esterno rimane molto sfidante”, anche se il coronavirus a Hong Kong “sembra essere sotto controllo”.

“Andando avanti nel secondo trimestre – ha continuato Chan – riteniamo che anche se ci sarà un miglioramento, questo avverrà in modo contenuto e graduale”.

Focus anche sull’Australia, dove la Reserve Bank of Australia, banca centrale australiana ha lasciato i tassi di interesse invariati allo 0,25%.

Dal comunicato emerge che l’economia globale sta facendo fronte a una “grave crisi” e che i tassi australiani non saranno aumentati fino a quando gli obiettivi di inflazione e occupazione non saranno centrati”.

L’RBA continua a paventare uno scenario fosco per l’economia australiana, a causa dell’impatto del coronavirus COVID-19 sui fondamentali, e prevede un tasso di disoccupazione pari al 10%, un crollo del Pil del 10% e un’inflazione negativa nel secondo trimestre.

Il sentiment positivo si spiega con l’effetto Wall Street, che ha chiuso la sessione della vigilia in rialzo. Il
Dow Jones Industrial Average è salito di 26,07 punti, a 23.749,76, lo S&P 500 è avanzato dello 0,42% a 2.842.74. Il Nasdaq Composite ha fatto +1,23% a 8.710,72. Al momento, i futures sul Dow Jones balzano di 200 punti circa, indicando un avvio di seduta per l’indice in rialzo di 135 punti. Bene anche i futures sullo S&P 500 e sul Nasdaq.