1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Borse europee positive, a Milano vola RCS

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Eccezion fatta per il Ftse100 (in parità), avvio di settimana con il segno più per l’azionario di Eurolandia (+0,96% del Dax, +0,45% del Cac40, +1,21% dell’Ibex). Sul listino tedesco segno più per SAP (+1,3%), che venerdì ha lanciato un warning sui conti dei primi tre mesi, e sostanziale parità per Vivendi (+0,08%) dopo che in chiusura di settimana è stato ufficializzato l’accordo con Mediaset (+1,54%) per lo scambio azionario tra i due gruppi e la cessione di Premium ai francesi.

Ma a Milano, dove il Ftse MIb avanza di un punto e mezzo percentuale a 17.773 punti, è tutto il comparto editoriale ad essere in fermento in scia dell’Ops lanciata da Cairo (+0,51%) sulle azioni di Rcs (+23,52%).

Particolarmente tonici i bancari in attesa di novità dalla riunione al Tesoro da cui potrebbero nascere due società: una garante degli aumenti di capitale degli istituti di credito e l’altra destinata a rilevare le sofferenze del settore creditizio. Al momento il Banco Popolare segna un +8,96%, Mps un +9,88%, la Popolare di Milano un +6,94%, Intesa un +3,92% e UniCredit un +5,92%.

L’Istat ha comunicato che a febbraio l’indice destagionalizzato della produzione industriale è diminuito dello 0,6% rispetto a gennaio. Nella media del trimestre dicembre 2015- febbraio 2016 la produzione è aumentata dello 0,3% rispetto al trimestre precedente.