1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Borse europee poco mosse in attesa dati lavoro Usa. Quadro grafico positivo per Intesa Sanpaolo e Deutsche Bank

QUOTAZIONI Intesa SanpaoloDeutsche Bank
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Piazza Affari e le principali Borse europee scambiano nella seduta di oggi poco mosse, dopo i guadagni di Wall Street, dove il Dow Jones ha chiuso su un nuovo massimo storico. Sui mercati prevalgono le speranze di una ripresa economica vigorosa, prima della pubblicazione del rapporto mensile sul mercato del lavoro americano che darà un quadro dello stato di salute della prima economia mondiale e suggerirà l’eventuale evoluzione della politica monetaria della Federal Reserve. A proposito di banche centrali, da seguire in Europa il discorso di Christine Lagarde, numero uno della Bce, in programma a metà giornata. Mentre in serata attenzione a Moody’s che si pronuncerà sul rating del debito sovrano dell’Italia.

Intesa Sanpaolo accorcia le distanze dai massimi pre-covid


Intesa Sanpaolo ha un’impostazione grafica rialzista che è stata confermata ieri con il superamento del livello statico a 2,33 euro. Il prossimo ostacolo verso l’alto è rappresentato dalla resistenza a 2,42 euro, che coincide con la parte bassa del gap down che si era formato a fine febbraio 2020 per la crisi covid. Con il break di tale livello in forza il titolo potrebbe spingersi fino a 2,50 euro, andando così a chiudere il gap. Il target invece più ambizioso sono i massimi pre-covid a 2,63 euro, toccati il 18 febbraio 2020. Al ribasso, invece, la rottura del supporto di breve a 2,33 euro, dove passa anche la trend line rialzista di medio periodo costruita sui minimi di novembre e aprile, potrebbe generare delle prese di profitto con target 2,11 e 2,06 euro.
Per chi volesse operare Long a leva, potrebbe considerare il Turbo Long UniCredit ISIN DE000HV4KWJ1 con leva 8 volte e strike a 2,025 euro, oppure ISIN DE000HV4L3M7 con leva 9 volte e strike 2,10 euro.
Per chi volesse operare Short a leva, potrebbe considerare il Turbo Short UniCredit ISIN DE000HV4KJH2 con leva 9 volte e strike a 2,55 euro.

Deutsche Bank rifiata dopo nuovo massimo a 3 anni


Deutsche Bank ha dato una dimostrazione di forza staccando con un ampio gap up il livello 10,16 euro con la candela long day ad alta volatilità che ha portato il titolo fin sopra quota 11 euro. Dopo aver toccato il massimo a oltre 3 anni a 11,77 euro è scattata qualche presa di beneficio che potrebbe provocare una fase di correzione più mercata alla rottura del supporto a 11 euro. I successivi target si collocano a 10,56 e 10,16 euro, area di prezzo dove passa anche la trend line rialzista di medio periodo costruita sui minimi di settembre e febbraio. Al rialzo, invece, bisognerà attendere almeno il superamento di 11,68 euro per un nuovo assalto ai massimi di periodo in area 12 euro e poi target a salire.
Per chi volesse operare Long a leva, potrebbe considerare il Turbo Open End Long UniCredit ISIN DE000HV4KHM6 con leva 4 volte e strike a 8,572803 euro, oppure ISIN DE000HV4KXR2 con leva 6 volte e strike 9,565112 euro.
Per chi volesse operare Short a leva, potrebbe considerare il Turbo Open End Short UniCredit ISIN DE000HV4KXS0 con leva 6 volte e strike a 12,886166 euro.

DI SEGUITO LE ANALISI DI TRADING FLOOR