1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Borse europee partono deboli, monitorato da vicino caso Evergrande

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La giornata prende il via in territorio negativo per le principali Borse europee, nonostante la chiusura positiva di Wall Street e della Borsa di Tokyo. Nei primi minuti di scambi prevalgono i segni negativi con l'indice Ftse 100 che cede lo 0,3%, mentre il Dax e il Cac40 lasciano sul terreno rispettivamente lo 0,7% e lo 0,6 per cento.

Oltre a seguire le recenti indicazioni arrivate dalle banche centrali, Fed in testa, gli investitori continuano a monitorare gli sviluppi che il gruppo cinese Evergrande. Su quest'ultimo fronte una rassicurazione per l'Europa è arrivata dal presidente della Bce, Christine Lagarde. "Al momento, quello a cui stiamo assistendo è a un impatto e a una esposizione limitati alla Cina. Non posso parlare per gli Stati Uniti, ma poso dire che nel caso dell'Europa l'esposizione diretta è limitata". Così Christine Lagarde in un'intervista rilasciata alla Cnbc, in cui commenta il caso Evergrande.

Intanto l'agenda macro di oggi è piuttosto scarna di appuntamenti. Nel corso della mattina l'unico dato di rilievo in programma è l'indice IFO di fiducia degli imprenditori tedeschi, atteso in lieve rallentamento a settembre. Nel pomeriggio dagli Stati Uniti giungeranno le vendite di case nuove. In programma anche l'intervento di due membri Fed non votanti, Mester e George, sull'outlook economico.