1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Borsa Tokyo perde oltre -2%, timori coronavirus permangono con balzo nuovi casi Corea Sud

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’indice 225 della borsa di Tokyo ha chiuso la sessione in calo del 2,13% a 21.948,23 punti. Market mover principale rimangono i timori per gli effetti che la diffusione del coronavirus avranno sui fondamentali economici del mondo intero.

Ancora paura in Corea del Sud per l’aumento di nuovi casi di coronavirus. Le autorità sanitarie hanno comunicato 334 nuovi casi di persone infettate dal virus, per un totale di 1.595 pazienti alle prese con il COVID-19, la malattia provocata dal coronavirus.

Investitori delusi per la decisione della banca centrale sudcoreana di lasciare i tassi di interesse invariati all’1,25%, quando gli analisti avevano previsto, invece, un taglio.

La borsa cinese resiste invece al sell off, dopo che l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha reso noto che il numero dei nuovi casi giornalieri di persone infettate dal coronavirus nel resto del mondo ha superato quello della Cina per la prima volta in assoluto da quando è esplosa l’emergenza. Lo Shanghai Composite azzarda un rialzo contenuto, pari a +0,11%. Hong Kong fa peggio, cedendo lo 0,72%, Sidney -0,75%, Seoul -0,74%.

E i futures sugli indici azionari americani sono in forte calo, dopo che il CDC (Centro per la prevenzione e il controllo delle malattie in Usa) ha comunicato il primo caso di coronavirus negli Usa di origine sconosciuta. Tra le notizie corporate, il warning lanciato da Microsoft.

Il colosso americano ha comunicato di non ritenere che riuscirà a centrare le stime sul fatturato che aveva precedentemente fornito per la divisione More Personal Computing. La divisione include i prodotti Windows.

Il titolo Microsoft è in calo del 2% nelle contrattazioni dell’afterhours.

Alle 6.01, i futures sul Dow Jones scendevano di 430 punti, indicando un’apertura dell’indice, nella sessione odierna, con un tonfo di 451,59 punti. In flessione anche i contratti sullo S&P 500 e sul Nasdaq.

Preoccupazione sui mercati anche per le conseguenze che l’economia italiana soffrirà per il diffondersi del virus. In base agli aggiornamenti forniti dal commissario per l’emergenza Angelo Borrelli, in Italia ci sono 424 contagiati, a fronte di 12 decessi.

I 424 contagiati sono conteggiati sulla base dei dati delle Regioni: 258 sono in Lombardia, 87 in Veneto, 47 in Emilia Romagna, 16 in Liguria, 1 in Piemonte, 3 in Lazio, Marche e Sicilia, 2 in Toscana, 1 Bolzano